cronaca

Ballerino marsicano va all’Opera di Parigi 

ballerino-marsicano-va-all’opera-di-parigi 

Gianvito Gomes, 21 anni, già vincitore di diversi premi, entra nel corpo di danza del prestigioso teatro

TORANO. Ulteriore e importante traguardo per il giovanissimo ballerino Gianvito Gomes. Il talentuoso danzatore, originario di Torano, nel Cicolano, è entrato ufficialmente nel corpo di ballo del celebre teatro dell’Opera di Parigi. Si tratta di una grande opportunità di crescita per il 21enne che ha iniziato a studiare danza a 12 anni nel centro studio danze Golden Dancing diretto dai maestri Alessandra e Daniele Verna e sotto l’attenta guida dell’insegnante Roberta De Michele. Lo studio della danza classica, affrontato con serietà e costanza, lo ha portato a conseguire, sin da subito, prestigiosi risultati.

Gomes infatti, si è classificato primo in diversi concorsi tra i quali il prestigioso “Anna Pavlova”. Ha ottenuto poi numerose borse di studio in famosi atenei della danza. E ancora ha conquistato l’ammissione al 5° corso, dopo una difficile lezione-audizione, dell’Accademia Vaganova di San Pietroburgo, prestigiosa scuola, frequentata, tra l’altro, da celeberrimi danzatori quali Rudol’f Nureev, Michail Barysnikov, Svetlana Zacharova e altri. Successivamente Gomes è stato ammesso al Royal Ballet School e a 16 anni, inoltre, è entrato a fa parte della Scuola dell’Opera di Roma.

Il ballerino, tra l’altro, ha anche ricevuto l’ambito premio “Europa in Danza” come miglior talento della scuola del Teatro dell’Opera. «Subito dopo il conseguimento del diploma e dopo lo stop dovuto alla pandemia, sono iniziate per il nostro allievo Gianvito Gomes le audizioni nelle varie compagnie di balletto del mondo», tengono a sottolineare con entusiasmo i maestri Alessandra e Daniele Verna e l’insegnante Roberta De Michele.Il nostro bravo danzatore, nonostante la giovane età», continuano gli insegnanti della Golden dancing, «è stato contattato da prestigiosissime compagnie, teatri e blasonati corpi di ballo, per esempio, a Budapest, Nizza e Orlando, ma il giovane artista ha scelto convintamente Parigi». Ora dunque, per il ballerino marsicano, si sono spalancate le porte del famoso teatro dell’Opera di Parigi e per chi lo ha seguito fin dall’inizio si tratta di «un altro grande successo annunciato».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: