cronaca

In città parte la settimana dedicata all’alimentazione 

in-citta-parte-la-settimana dedicata-all’alimentazione 

Teramo è tra le cinque città italiane scelte per una campagna internazionale Da domani al 27 convegni, seminari e installazioni multimediali per i più giovani 

di Veronica Marcattili

TERAMO. Convegni, seminari, installazioni, workshop: si alza il sipario a Teramo sulla Settimana dell’alimentazione. Si tratta di una campagna promossa dal ministero degli Affari Esteri, insieme a numerosi partner internazionali, che coinvolge cinque città italiane: Roma, Prato, Cremona, Bari e Teramo. Qui dal 23 al 27 settembre sarà affrontato il tema dell’alimentazione a tutto tondo: dalla centralità dell’agricoltura al ruolo dei prodotti locali, dalla dieta mediterranea agli sprechi alimentari, dall’educazione nelle scuole allo sviluppo sostenibile. Studiosi, ricercatori, chef e produttori saranno i protagonisti di questi cinque giorni al pari degli studenti e di ogni cittadino che vorrà sfruttare i tanti appuntamenti in programma per conoscere meglio gli obiettivi di sviluppo sostenibili (Sdg) fissati dalle Nazioni unite in tema alimentare.

Ieri al Parco della scienza sono stati illustrati i dettagli dell’iniziativa nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte il sindaco di Teramo Gianguido D’Alberto, l’assessore agli eventi Antonio Filipponi, il rettore dell’UniTe Dino Mastrocola, il preside della facoltà di Bioscienze e tecnologie alimentari Enrico Dainese e il vescovo di Teramo e Atri Lorenzo Leuzzi. Si parte domani, alle 18.30, con un convegno in piazza Martiri della Libertà: sul palco gli chef stellati Niko Romito, Heinz Beck e Massimo Bottura parleranno di “Cibo, benessere, etica e condivisione nella ricerca dell’alta cucina italiana”. Con loro il professor Mauro Serafini, docente di Nutrizione umana dell’ateneo teramano, e il gastronomo Antonio Paolini. A disposizione 450 posti a sedere e per l’ingresso sarà necessario il green pass. Venerdì verrà inaugurata alle 10.30 un’installazione multimediale in piazza Martiri che avrà finalità didattiche: pensata soprattutto per gli studenti, sarà accessibile a tutti per conoscere i temi centrali del sistema alimentare. Nella stessa mattinata, all’università, in programma il convegno “#InsiemepergliSdg Per non lasciare nessuno indietro” e poi l’inaugurazione di un murale. Alle 14,30 il convegno tecnico-scientifico “Qualità, salute, sicurezza, sostenibilità e benessere: ricerca e strategie innovative per valorizzare i prodotti alimentari del territorio”. Sabato mattina l’università incontra le scuole superiori su “Sostenibilità o innovazione: discutiamone!” nell’Istituto Di Poppa-Rozzi mentre all’Arca si svolgeranno dei workshop dedicati al miele, al vino, ai grani antichi. Domenica in corso San Giorgio esposizione dei prodotti tipici abruzzesi e lunedì, giornata di chiusura, all’università il convegno “Non di solo pane”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: