cronaca

Bosco Martese, la battaglia ricordata da Rifondazione Comunista: omaggio al Monumento ai partigiani

bosco-martese,-la-battaglia-ricordata-da-rifondazione-comunista:-omaggio-al-monumento-ai-partigiani

ROCCA SANTA MARIA – Nella mattinata di oggi, venerdì 24 settembre 2021, una delegazione della Federazione Provinciale di Teramo del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea si è recata in località Ceppo di Rocca Santa Maria (TE) per celebrare il ricordo del 78° anniversario dell’epica Battaglia di Bosco Martese, il primo scontro in campo aperto della Resistenza Italiana contro i nazi-fascisti. I militanti di Rifondazione con il neo Segretario provinciale Mirko De Berardinis hanno reso omaggio al Monumento ai Partigiani di Bosco Martese con la deposizione di una corona d’alloro in onore dei caduti e degli eroi combattenti della lotta antifascista e della resistenza. Erano presenti anche l’insegnante Ada Arcaini, figlia dell’indimenticabile Michele Arcaini, combattente partigiano a Bosco Martese e Pasquale Limoncelli fondatore della Casa della Cultura “Carlo Levi” di Teramo e cognato del Martire della Resistenza Mario Lanciaprima, fucilato dai nazi-fascisti al Mulino De Jacobis insieme con altri quattro giovani.

Rifondazione Comunista ha deciso di non partecipare alle celebrazioni “ufficiali” della “Battaglia di Bosco Martese” e ricordare in modo autonomo questo importante anniversario. Non abbiamo condiviso la scelta degli organizzatori di invitare ad intervenire come oratore, per il terzo anno consecutivo, il Presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio.

La nostra partecipazione a queste manifestazioni è incompatibile con l’intervento pubblico di esponenti che appartengono alla destra radicale. Ispirandoci allo stesso spirito che animò le forze antifasciste, democratiche e progressiste durante la resistenza, chiediamo nuovamente agli organizzatori che in futuro non si ripeta più questa circostanza.

Ci auguriamo quindi che nel 2022 si possa tornare a celebrare in modo unitario il ricordo della Battaglia di Bosco Martese, invitando tra gli oratori chi può rappresentare degnamente il significato dell’antifascismo e la gloriosa storia dei nostri partigiani, per trasmettere questo patrimonio alle nuove generazioni, affinché diventi un vero appuntamento di partecipazione popolare.

Ricordiamo la vittoriosa Battaglia di Bosco Martese avvenuta il 25 settembre 1943, uno dei rari combattimenti avvenuti all’indomani dell’armistizio, in cui oltre 1500 partigiani teramani concentrati presso “Il Ceppo”, sui Monti della Laga, riuscirono a sconfiggere e mettere in fuga le possenti forze nazi-fasciste infliggendo numerose perdite tra le file nemiche. Onorando e rispettando la memoria dei partigiani e delle partigiane e la sacralità di quei luoghi, Rifondazione Comunista prosegue oggi la sua lotta per l’attuazione della nostra Costituzione Repubblicana – Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea – Federazione Provinciale di Teramo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: