cronaca

Coronavirus Italia, l’Iss: “Meno contagi tra 12 e 19 anni, effetto vaccini”

coronavirus-italia,-l’iss:-“meno-contagi-tra-12-e-19-anni,-effetto-vaccini”

Effetto vaccini, soprattutto tra i giovani. Il report dell’Istituto superiore di sanità (Iss) aggiornato al 22 settembre racconta che fronte della crescita dell’incidenza dei casi di Covid rilevata ad inizio luglio in tutte le fasce di età, a partire da inizio agosto si è osservata una “forte diminuzione” dell’incidenza nella fascia 12-19 anni e una diminuzione meno marcata dell’incidenza negli over 20. Per la popolazione con età inferiore ai 12 anni, che non ha accesso alla vaccinazione, l’incidenza ha iniziato a diminuire solo a partire da fine agosto insieme alla riduzione dei casi complessivi.

Tra gli over 80 negli ultimi 30 giorni il tasso di ricovero fra i non vaccinati è stato 9 volte più alto rispetto a vaccinati, nelle terapie intensive 11 volte più alto e il tasso di decessi ben 14 volte maggiore.

Tra gli operatori sanitari si rileva un lieve aumento in corrispondenza dell’aumento del numero dei casi nella restante popolazione ad inizio luglio. Mentre il numero di casi diagnosticati nella popolazione è in forte diminuzione dalla seconda metà di agosto, il numero di casi notificati fra gli operatori sanitari sta diminuendo più lentamente (358 vs 380 della settimana precedente) ed è ora pari al 2,1 per cento rispetto al resto della popolazione.

In attesa del bollettino quotidiano completo, ecco i dati pubblicati dalle singole regioni.

VALLE D’AOSTA

Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati quattro nuovi casi positivi al Covid-19 in Valle d’Aosta. Due i guariti; il numero dei contagiati attuali sale a 59, di cui tre ricoverati all’ospedale Parini e 56 in isolamento domiciliare. I morti dall’inizio della pandemia sono 474.



TRENTINO

Made with Flourish

ALTO ADIGE

I laboratori dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige nelle ultime 24 ore hanno effettuato 780 tamponi Pcr e registrato 36 nuovi casi positivi. Inoltre 23 sono i test antigenici positivi degli 8.647 eseguiti ieri. Sono 22 (+4) i pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri e altri 10 vengono seguiti nei reparti di terapia intensiva. Nelle nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes 4 persone si trovano in isolamento. Non ci sono stati nuovi decessi, pertanto il numero complessivo dei decessi registrati da inizio pandemia rimane di 1.190. Attualmente sono 2.044 le persone in quarantena.

PIEMONTE

LOMBARDIA

VENETO

Nuovi contagi Covid in leggera frenata in Veneto rispetto al trend delle ultime settimane. Ieri sono stati 376 i casi di positività scoperti con i tamponi, che portano il totale di infetti dall’inizio dell’epidemia 467.267. Si registra anche una vittima; il numero dei decessi sale così a 11.756. Lo riferisce il bollettino della Regione.  Scendono i dati ospedalieri: i malati ricoverati nelle altre mediche sono 253 (-3), mentre quelli nelle terapie intensive 52 (-3). Le persone attualmente positive e in isolamento sono 11.379 (-218)

Made with Flourish



FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Fvg su 4.100 tamponi molecolari sono stati rilevati 64 nuovi contagi con una percentuale di positività dell’1,56%. Sono inoltre 8.189 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 5 casi (0,06%). Oggi non si registrano decessi; scendono sia le persone ricoverate in terapia intensiva (9) sia i pazienti in altri reparti (45). Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.817, con la seguente suddivisione territoriale: 822 a Trieste, 2.022 a Udine, 679 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 108.411, i clinicamente guariti 80, mentre quelli in isolamento calano a 1.075. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 113.437 persone (il totale è stato ridotto di una unità a seguito di un test positivo revisionato) con la seguente suddivisione territoriale: 23.015 a Trieste, 52.425 a Udine, 22.791 a Pordenone, 13.621 a Gorizia e 1.585 da fuori regione.



LIGURIA

EMILIA-ROMAGNA

Sono 340 i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna dove si registrano altri cinque morti con sindrome Covid-19. In lieve aumento, rispetto a ieri, il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva: 48 (+3). Mentre sono in leggero calo quelli negli altri reparti Covid 383 (-9). I nuovi casi sono stati rilevati su oltre 37mila tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 192 in più rispetto a ieri e raggiungono quota 395.074. I casi attivi, cioè i malati effettivi, che oggi sono 13.780 (+143 rispetto a ieri). Di questi quasi il 97% è in isolamento domiciliare.

Made with Flourish



TOSCANA

In Toscana sono 290 i nuovi casi Covid (278 confermati con tampone molecolare e 12 da test rapido antigenico), che portano il totale a 281.024 dall’inizio dell’emergenza coronavirus. L’età media dei nuovi positivi odierni è di 37 anni circa (29% ha meno di 20 anni, 24% tra 20 e 39 anni, 30% tra 40 e 59 anni, 11% tra 60 e 79 anni, 6% ha 80 anni o più). Purtroppo si registrano 7 nuovi decessi: 4 uomini e 3 donne con un’età media di 82,9 anni. I nuovi casi sono lo 0,1% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono dello 0,2% e raggiungono quota 266.295 (94,8% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 8.035 tamponi molecolari e 13.734 tamponi antigenici rapidi, di questi l’1,3% è risultato positivo. Sono invece 6.884 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 4,2% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 7.594, -1,6% rispetto a ieri. I ricoverati sono 337 (11 in meno rispetto a ieri), di cui 49 in terapia intensiva (stabili). Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 337 (11 in meno rispetto a ieri, meno 3,2%), 49 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri). Le persone complessivamente guarite sono 266.295 (409 in più rispetto a ieri, più 0,2%): 0 persone clinicamente guarite (stabili rispetto a ieri), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 266.295 (409 in più rispetto a ieri, più 0,2%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo.

UMBRIA



LAZIO

Oggi nel Lazio su 8.603 tamponi molecolari e 16.236 tamponi antigenici per un totale di 24.839 tamponi, si registrano 306 nuovi casi (-55) in calo rispetto a sabato 18 settembre (-70), sono 2 i decessi (-4), 396 i ricoverati (+1), 55 le terapie intensive (+4) e 378 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,2%. i casi a Roma città sono a quota 150.

MARCHE

ABRUZZO

Sono 49 i nuovi positivi in Abruzzo, di età compresa tra 3 e 85 anni. C’è un nuovo decesso ed è un 68enne della provincia di Teramo. Il numero dei morti da Covid-19 sono quindi complessivamente 2.542. Sono 1.839 gli attualmente positivi (-8), 58 i ricoverati in area medica (-6), 4 i malati in terapia intensiva (invariato), mentre in 1.777 sono in isolamento domiciliare (-2). Nelle ultime ore sono stati eseguiti 2.466 tamponi molecolari e 5.759 test antigenici. Sono in totale, dall’inizio dell’emergenza, 76.583 i guariti (+54). I nuovi positivi sono residenti in provincia dell’Aquila (19), Chieti (13), Pescara (6), Teramo (8), in accertamento (1).

MOLISE

CAMPANIA

I positivi del giorno sono 342 su un numero di test pari a 18.343. I deceduti sono 2. Report posti letto su base regionale: posti letto di terapia intensiva disponibili: 656. Posti letto di terapia intensiva occupati: 15. Posti letto di degenza disponibili: 3.160. Posti letto di degenza occupati: 266



BASILICATA

Ventotto degli 898 tamponi molecolari esaminati in Basilicata nelle ultime 24 ore sono risultati positivi al covid-19. Lo ha reso noto la task force regionale, specificando che sono state registrate altre 36 guarigioni di persone residenti in Basilicata.


Le persone ricoverate con il covid-19 negli ospedali lucani sono 43 (otto meno di ieri), tre delle quali (come ieri) in terapia intensiva. I lucani attualmente positivi sono 1.203, dei quali 1.160 in isolamento domiciliare. In totale le vittime lucane della pandemia sono 588, i guariti 27.334.



PUGLIA

Sono stati 186 i nuovi casi positivi registrati oggi in Puglia: 65 in provincia di Bari, 28 nella provincia di Barletta, Andria, Trani, 8 in provincia di Brindisi, 29 in provincia di Foggia, 24 in provincia di Lecce, 26 in provincia di Taranto. Inoltre è stato registrato un decesso. Attualmente sono 2.908 le persone positive, 171 sono ricoverate in area non critica e 19 in terapia intensiva. Complessivamente dall’inizio dell’emergenza i casi totali sono 268.048 a fronte di 3.613.017 test eseguiti, 258.364 sono le persone guarite e 6.776 quelle decedute.

CALABRIA

SICILIA

SARDEGNA

In Sardegna si registrano oggi 32 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 1.973 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7833 test. Non si sono registrati decessi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 18 (1 in meno rispetto a ieri). I pazienti ricoverati in area medica sono 148 (9 in meno rispetto a ieri). Sono 2.515 i casi di isolamento domiciliare (124 in meno rispetto a ieri).

Made with Flourish

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: