pescara

VOTO FRANCAVILLA, IL SOTTOSEGRETARIO SASSO IN VISITA NELLA SEDE DELLA LEGA

voto-francavilla,-il-sottosegretario-sasso-in-visita-nella-sede-della-lega

FRANCAVILLA AL MARE – Il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, Rossano Sasso, ha fatto visita lo scorso pomeriggio nella sede della Lega di Francavilla di via Pola. Il suo intervento si è incentrato ovviamente sul mondo scolastico per il quale ha annunciato l’arrivo di nuovi fondi. Presenti, oltre ai rappresentanti cittadini della Lega, diretti dal coordinatore e capolista Giovanni Angelucci, il coordinatore regionale Luigi D’Eramo, l’assessore regionale Pietro Quaresimale, il consigliere regionale Vincenzo D’Incecco eil segretario provinciale Luigi Leonzio.

“Si tratta di una visita importante – ha esordito il coordinatore cittadino e capolista della Lega di Francavilla, Giovanni Angelucci – perché il suo Dicastero è uno dei più interessanti e necessari per la crescita, lo sviluppo e la rinascita del Paese perché dalla scuola parte tutto e inizia la crescita di ogni cittadino”.

“L’istruzione e la scuola sono il futuro della nostra nazione – ha sottolineato il segretario provinciale della Lega, Luigi Leonzio – bisogna investire ancora di più di quello che abbiamo investito sinora. La nostra scuola ha la necessità di trovare nuovi stimoli per il futuro. Francavilla negli ultimi 15 anni è stato governato dal centrosinistra, questa è un’occasione per rivalerci, abbiamo un candidato sindaco che ha un profilo completamente diverso rispetto a quello del centrosinistra: lui è tra la agente, è tra il popolo, ha già vinto le elezioni stando in mezzo al popolo, andando nelle periferie e nelle contrada senza fare il lifting solo al centro. Sono sicuro che avrà successo perché ha esperienza, lo accusano di essere una persona meno giovane, però qualcuno ha detto che i giovani corrono di più e i meno giovani conoscono la strada, il nostro Roberto la strada la conosce benissimo e sono sicuro che ci guiderà alla vittoria”.

“È il metodo di lavoro della Lega – ha ricordato il segretario regionale Luigi D’Eramo – i nostri Sottosegretari, Viceministri e Ministri sono sistematicamente presenti sul territorio, chiaramente lo sono in maniera più marcata durante il periodo elettorale proprio per dimostrare attraverso i fatti la vicinanza ai territori. Questo penso che sia uno dei nostri punti di forza, infatti il Sottosegretario ha annunciato un finanziamento che è stato assegnato agli istituti scolastici sia a Francavilla che a Lanciano che a Vasto, insomma siamo venuti ad annunciare soltanto cose positive. La scuola è centrale: è formazione, è sviluppo dei ragazzi, prospettiva occupazionale, la capacità di mettersi a tempo rispetto a quelli che sono gli stimoli del futuro. Quindi con la scuola chiaramente l’attenzione da parte della Lega è massima e credo che in tutte le amministrazioni locali dove c’è la Lega uno dei punti centrali deve essere il mondo della scuola anche per quanto riguarda la grande sfida della mensa scolastica. Oggi questa è una regione che ha ancora delle criticità, in cui c’è stata la possibilità di costruire plessi in sicurezza con migliorie tecniche antisismiche, ci sono delle zone che fortunatamente non sono state colpite da eventi sismici che però continuano ad avere plessi non adeguati e non perfettamente sicuri. La grande sfida è quella di portare in tutta la regione Abruzzo la condizione di totale sicurezza, di miglioria, di vivibilità di nostri plessi scolastici per ottimizzare non solo i costi della pubblica amministrazione e per far studiare nella massima sicurezza i nostri ragazzi. Il Covid ha pesantemente messo in difficoltà il sistema scolastico, pensiamo semplicemente ai mesi del lockdown con la scuola in Dad, chiaramente c’è tanto da recuperare”.

“Innanzitutto sono venuto qui a dare una notizia – ha annunciato il Sottosegretario Rossano Sasso – un po’ di risorse per le nostre scuole, mi occupo di scuola: mia nonna era stata un’insegnante elementare, mio padre un insegnante e poi dirigente scolastico, per cui respiro scuola da ancor prima di nascere. Per me la scuola è tutto, è vita, è passato, presente e futuro. È un periodo difficile, però come in ogni periodo di difficoltà si possono intravedere anche delle opportunità, l’opportunità si chiama Pnrr, 20 miliardi di euro per l’istruzione, 200 miliardi di euro in generale e il mio partito mi ha dato pieno mandato di essere vicino soprattutto alle piccole comunità, a quelle dove difficilmente ci va un Ministro, un Sottosegretario, dove difficilmente ci va anche un parlamentare, però questo è il cuore della società, anche le località come Francavilla, conosciuta e famosa, ma che deve tornare ai fasti di un tempo. Quando sento il giovanilismo in politica non sono convinto, quando incontro qualcuno più saggio di me penso che ho solo da imparare, poi sta alle varie sensibilità politiche a guidare il sindaco. Spero che Roberto Angelucci vinca al primo turno in modo da potermi rapportare con lui per far veicolare su Francavilla i fondi del Pnrr, perché mai come questa volta abbiamo la possibilità di avere delle risorse economiche che possono essere in grado di risolvere i problemi. Il voto dato alla Lega e al candidato sindaco della coalizione ha un significato amministrativo, ma anche un significato politico, perché nel momento in cui anche da Francavilla parte un segnale forte come il voto dato a Salvini, alla Lega e ad Angelucci, si è deciso di tornare a combattere per il proprio territorio, perché non c’è niente di meglio che combattere per la propria terra. Le Lega dà più importanza ai sindaci che ai parlamentari perché il sindaco è quello che la mattina si alza ed è a diretto contatto con i cittadini. Dobbiamo cercare di far tornare al centro il modello del centrodestra perché è efficace per i Comuni, che devono essere guidati dalla Lega, però dobbiamo stare attenti a non disperdere questa opportunità. Mi assumo l’impegno ad essere il più utile possibile per la comunità creando una bretella diretta con il Governo centrale perché Francavilla merita rispetto e merita di meglio rispetto a quello che ha avuto negli ultimi anni”.

“In questo momento di difficoltà – ha sottolineato il candidato sindaco, Roberto Angelucci – ai personaggi della politica nazionale chiediamo che la parte di programma che hanno riservato ai grandi progetti venga utilizzata per darci una mano. Abbiamo due scuole che ai piani superiori non sono utilizzabili a livello sismico e non solo, quindi dobbiamo prima di tutto mettere in sicurezza queste scuole, costruire e ampliare i plessi attuali, non possiamo farne a meno. Abbiamo proposto un progetto ambizioso, perché dobbiamo fare le cose fatte bene, di un polo scolastico che possa avere tutti i confort possibili. Tante cose, come le mense scolastiche, le gestiamo direttamente, abbiamo cercato di difendere queste cose, anche stando in minoranza perché ritengo che siano cose fondamentali. Cresciamo costantemente di 90 abitanti l’anno dal dopoguerra, ci sono diverse famiglie che vengono dall’estero che si sono adeguate, qui da noi la tolleranza non è mai stata un problema. La Lega combatte quelli che si comportano male, chi si è comportato bene è sempre stato ben accolto. Noi cerchiamo di farli arrivare qui senza la mediazione di bande che vanno in giro per l’Italia. In caso di vittoria il giorno dopo la nostra elezione chiederemo l’avvio dei progetti come la realizzazione di una nuova scuola materna”.

.

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Articolo


    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: