Redazione

SCLEROSI MULTIPLA, DIFENSORE CIVICO ABRUZZO: COMPLETATO ITER, “SIPONIMOD” DIVENTA GRATUITO

sclerosi-multipla,-difensore-civico-abruzzo:-completato-iter,-“siponimod”-diventa-gratuito

Regione: Sanità

L’AQUILA – Sarà gratuito per i pazienti abruzzesi il farmaco “Siponimod”, indicato per il trattamento delle forme secondariamente progressive di sclerosi multipla.

Finalmente anche la Regione Abruzzo, grazie all’intervento del suo Difensore Civico Giandonato Morra, ha inserito nel prontuario terapeutico il nuovo farmaco che contribuisce a rallentare la progressione della malattia.

Nei giorni scorsi il Coordinamento regionale AISM Abruzzo aveva sollecitato l’Assessorato alla Salute della Regione Abruzzo ad attivarsi per giungere ad una rapida conclusione dell’iter autorizzativo del farmaco “Siponimod”, che Aifa, l’Agenzia Italiana del Farmaco, ha approvato già dal maggio 2020 ed ha ammesso alla rimborsabilità del Servizio Sanitario Nazionale, nell’aprile del 2021. Il farmaco, ha spiegato il presidente Aism Abruzzo Vittorio Morganti: “costituisce l’unica valida alternativa per la forma di sclerosi multipla cosiddetta secondariamente progressiva con malattia attiva, evidenziata da ricadute o da caratteristiche radiologiche, e che la tempestività del suo impiego è in grado di attenuare significativamente le evoluzioni degenerative della malattia”.

La notizia è stata pubblicata sul sito difensorecivico.it della Regione Abruzzo: “In data 20 settembre questa Difesa Civica, in riscontro alla specifica richiesta di un utente e a sostegno del diritto di cura di tutti i malati di sclerosi multipla ha sottoposto all’attenzione dell’Assessore regionale alla Sanità e del Direttore del Dipartimento Sanità, la necessità di rendere rimborsabile in tempi brevi, un farmaco contenente il principio attivo SIPONIMOD (si omette il nome commerciale) mettendo in atto tutte le iniziative necessarie ad accelerare l’iter burocratico”.

“Il farmaco – indicato per il trattamento delle forme secondariamente progressive di sclerosi multipla con malattia attiva evidenziata da recidive o da caratteristiche radiologiche di attività infiammatoria – era stato approvato nel gennaio 2020 dall’Agenzia Europea del Farmaco che con determina del 04.05.2020 pubblicata sulla G.U del n. 122 del 13.05.2020 aveva classificato il farmaco autorizzandone la commercializzazione e, con determina del 6 aprile 2021 pubblicata sulla G.U, ha proceduto alla riclassificazione del farmaco prevedendone la rimborsabilità”.

“Al fine di rendere effettivamente disponibile il farmaco a carico del Servizio Sanitario Nazionale era indispensabile che ogni Regione lo inserisse nei prontuari terapeutici”.

“La Regione Abruzzo ha prontamente recepito la sollecitazione di questa Difesa Civica e, in data 23 settembre, il Dirigente del Servizio Assistenza Farmaceutica ha informato questo ufficio di aver provveduto ad inserire nel Prontuario Terapeutico Regionale il farmaco in questione, ad individuare i centri prescrittori e a fornire le necessarie direttive alle Asl per l’approvvigionamento del farmaco”.

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Articolo


    Ti potrebbe interessare:

    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: