cronaca

Galli “Truccare mai. Ma adesso non voglio fare il perseguitato”

galli-“truccare-mai.-ma-adesso-non-voglio-fare-il-perseguitato”

Massimo Galli è in ospedale, al Sacco di Milano. Quello dell’ordinario di Malattie infettive, a pochi giorni dalla pensione, è il nome più noto finito nell’inchiesta sui concorsi all’Università. Dice di non aver molta voglia di parlare, ma più di tutto ci tiene a chiarire di non voler fare la parte della vittima, del perseguitato dalla giustizia: «Attestati di stima sì, solidarietà no, per piacere».

Professore, ha truccato il concorso dal quale è uscito sconfitto Massimo Puoti?

“Certamente no.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: