attualità

Muore l’agronomo Pino Cornacchia: oggi l’ultimo saluto

muore-l’agronomo pino-cornacchia: oggi-l’ultimo-saluto

CHIETI. Lutto in città per la morte improvvisa dell’agronomo teatino Pino Cornacchia, 66 anni. Cordoglio alla moglie Roberta De Thomasis, alla figlia Irene e alla sorella Stefania è stato espresso…

CHIETI. Lutto in città per la morte improvvisa dell’agronomo teatino Pino Cornacchia, 66 anni. Cordoglio alla moglie Roberta De Thomasis, alla figlia Irene e alla sorella Stefania è stato espresso dalla Confederazione italiana agricoltori (Cia): «Perdiamo un pezzo della nostra storia», dice il presidente nazionale Dino Scanavino. «Ci lascia una colonna portante di Cia, un uomo lungimirante e saggio che ha dedicato la sua vita all’agricoltura e al sindacato, dimostrando sempre una straordinaria dedizione al lavoro e donandoci una visione del settore sempre innovativa e proiettata al futuro. Perdiamo un punto di riferimento prezioso».

Una laurea con lode in Scienze agrarie, Pino Cornacchia ha ricoperto numerosi incarichi nell’organizzazione, cominciando da Cia Abruzzo per poi arrivare in sede nazionale, dove ha avuto importanti ruoli: amministratore delegato del Cca; presidente dell’associazione per la ricerca, la formazione, l’assistenza tecnica e la consulenza Agricoltura è Vita; infine, responsabile del Dipartimento sviluppo agroalimentare e territorio di Cia.

«La sua scomparsa ci addolora e ci uniamo al dolore della famiglia e dei colleghi», evidenzia il presidente Scanavino. «Ricordare oggi il suo impegno, la sua personalità, il suo lavoro, vuol dire riconoscergli il merito di aver contribuito a fare grande la Cia». In lacrime i colleghi: «Ci ha dato tutta la sua energia e la sua intelligenza. Sempre presente e disponibile, lascia un vuoto immenso». I funerali sono in programma oggi, a mezzogiorno, nella chiesa di San Camillo De Lellis.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: