cronaca

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi 10 ottobre: 2.278 casi e 27 decessi

coronavirus-italia,-il-bollettino-di-oggi-10-ottobre:-2.278-casi-e-27-decessi

I tamponi processati sono stati 270.044. Ieri erano stati 344.969. Il tasso di positività resta allo 0,8%. In calo ancora i ricoveri, che sono 2.651 (-41), e le terapie intensive, che sono 364 (-3). Continua a calare il totale degli attuali positivi al Covid in Italia: -494 il dato odierno, per un totale di 84.808 persone alle prese con il virus oggi. Di queste, 81.793 sono in isolamento domiciliare. In Italia dall’inizio dell’epidemia ci sono state 131.301 vittime e 4,7 milioni di casi.

VALLE D’AOSTA

Un nuovo caso di infezione Covid è stato registrato nelle ultime 24 ore in Valle d’Aosta: il totale da inizio pandemia sale così a 12.207. È quanto emerge dal bollettino della Regione: nessun decesso nello stesso arco temporale per un complessivo di 474. Sono invece 4 i guariti per un totale di 11.623. Gli attuali positivi sono 110 di cui 2 ricoverati in reparto e 108 in isolamento domiciliare

Made with Flourish

TRENTINO

Nessun decesso in Trentino: ieri sono stati effettuati 3.318 test rapidi, 23 dei quali sono risultati positivi. 214 invece quelli molecolari, che hanno individuato 12 casi positivi, confermando anche 5 positività intercettate nei giorni scorsi dai test rapidi. Negli ospedali il numero di ricoverati rimane 16, con 3 persone sempre affidate alle terapie intensive. Restano 5 le classi ancora in quarantena.

ALTO ADIGE

Sono 36 i nuovi casi, su 5.492 tamponi processati nella giornata di ieri. Il bollettino odierno registra un nuovo decesso, che fa salire a 1.196 le vittime complessive da inizio pandemia. Resta stabile il numero dei pazienti in ospedale, 25 sono ricoverati nei normali reparti e 6 in terapia intensiva. Le persone positive ad un test antigenico sono 28.265. I guariti totali sono 77.376.

PIEMONTE

L’Unità di Crisi della Regione ha comunicato 114 nuovi casi (di cui 44 dopo test antigenico), pari allo 0,6% di 18.260 tamponi eseguiti, di cui 15.227 antigenici. Dei 114 nuovi casi, gli asintomatici sono 75 (65,8%). Il totale dei casi positivi diventa quindi 384.605, di cui 31.617 Alessandria, 18.374 Asti, 12.145 Biella, 55.436 Cuneo, 29.890 Novara, 204.776 Torino, 14.322 Vercelli, 13.719 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.586 residenti fuori regione.

I ricoverati in terapia intensiva sono 17 (+1 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 164 (+2 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 3.345. I tamponi diagnostici finora processati sono 7.359.952 (+18.260 rispetto a ieri), di cui 2.226.078 risultati negativi. Nessun decesso è stato comunicato. Il totale rimane quindi 11.778 deceduti risultati positivi al virus.

VENETO

Sono 224 i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore, che portano il totale dei contagiati a 472.516. Vi sono altre due vittime, con il totale a 11.792. In discesa gli attuali positivi, che sono 9.419, 59 in meno rispetto alle 24 ore precedenti. Stabile la situazione clinica, con 201 ricoverati in area non critica (+2) e 37 (-1) in terapia intensiva.

LOMBARDIA

Con 56.718 tamponi effettuati sono 278 i nuovi casi, con un tasso di positività di fatto stabile allo 0,49%. In calo i ricoveri in terapia intensiva (-3 rispetto a ieri, 54) e nei reparti (-6, 333). Sono due invece i morti nelle ultime 24 ore che portano il totale a 34.085 vittime da inizio pandemia. Nel dettaglio le singole province: 93 i positivi a Milano, 18 a Bergamo, 50 a Brescia, 10 a Como, 10 a Cremona, 11 a Lecco, 5 a Lodi, 2 a Mantova, 12 a Pavia, 4 a Sondrio, 22 a Monza e Brianza e 29 a Varese.


 

FRIULI VENEZIA GIULIA

Su 2145 tamponi molecolari sono stati rilevati 37 nuovi contagi, con una percentuale di positività dell’1,72%. Sono inoltre 5.323 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali non sono stati rilevati casi. Nella giornata odierna si registrano 3 decessi. Sono 9 le persone ricoverate in terapia intensiva e 43 i pazienti in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 3.828, con la seguente suddivisione territoriale: 831 a Trieste, 2.024 a Udine, 679 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 109.656, i clinicamente guariti 52, mentre quelli in isolamento scendono a 787.

LIGURIA

Ci sono 70 nuovi positivi, a fronte di 2.118 tamponi molecolari e 4.097 test antigenici rapidi. Risale ancora, seppur di misura, il numero dei casi positivi totali (+9 a 2.120). Aumentano anche le persone in isolamento (+26 a 929). Ma non si registrano nuovi decessi. Resta invece stabile il numero complessivo dei malati ricoverati, con 59 ospedalizzati totali. Sono però 7 le persone ora in terapia intensiva, una in più di ieri.


I nuovi contagi sono emersi: 14 a Imperia, 12 a Savona, 26 a Genova (Asl3), 8 nell’Asl del Tigullio e 9 a La Spezia. Un nuovo positivo riguarda una persona non residente in Liguria.

Made with Flourish

EMILIA ROMAGNA

Sono 239 i nuovi casi, rilevati con 21.420 tamponi nelle ultime 24 ore. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 44 (+2), 315 quelli negli altri reparti Covid (+7) e si contano altri 4 morti: due a Bologna (una donna di 99 anni e un uomo di 89), uno a Piacenza (una donna  di 90 anni) e uno a Cesena (un uomo di 54 anni). L’età media dei nuovi positivi di oggi è 39,8 anni, 75 gli asintomatici. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 61 nuovi casi più 7 dell’Imolese, seguita da Ravenna (41). I guariti sono 140 in più, i casi attivi 14.992 (+95), il 97,6% in isolamento a casa.

TOSCANA

Sono 284.458 i casi di positività, 208 in più rispetto a ieri. L’età media dei nuovi casi è di 45 anni: 25% ha meno di 20 anni, 16% tra 20 e 39 anni, 28% tra 40 e 59 anni, 18% tra 60 e 79 anni, 13% ha 80 anni o più. Eseguiti 8.345 tamponi molecolari e 11.544 tamponi antigenici rapidi, di questi il 1% è risultato positivo, il 2,8% sulle prime diagnosi. Purtroppo si registrano altri 4 decessi –  3 uomini e una donna con un’età media di 84,8 anni, residenti 2 nella provincia di  Firenze, 1 in quella di Pistoia, 1 in provincia di Arezzo – che portano il totale a 7.206. In calo sempre i ricoverati: sono 241, 9 in meno rispetto a ieri, di cui 25 in terapia intensiva, 2 in meno.

Rispetto a ieri i casi sono in calo a fronte di un numero di tamponi inferiore e un tasso di positività minore: nel report precedente i contagi erano stati 229 su 21.518 test, e un incidenza di positivi pari all’1,1%, 3,1% sulle prime diagnosi. I guariti crescono dello 0,1% e raggiungono quota 271.410 (95,4% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 5.842, -1% rispetto a ieri. Complessivamente, 5.601 persone sono in isolamento a casa (50 in meno rispetto a ieri, meno 0,9%). Sono 12.916 (704 in meno rispetto a ieri, meno 5,2%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Riguardo alle singole province Firenze registra 73 casi in più rispetto a ieri, Prato 9, Pistoia 26, Massa Carrara 10, Lucca 16, Pisa 19, Livorno 10, Arezzo 19, Siena 20, Grosseto 6.


 

UMBRIA

Scendono sotto quota 700 i positivi in Umbria, in calo anche i ricoverati. Negli ospedali umbri risultano ricoverati 46 pazienti, quattro in meno rispetto a ieri, di cui cinque, dato invariato, in terapia intensiva. Questi ultimi, riferisce la regione, sono tutti over 50 non vaccinati. Gli attualmente positivi sono 672, 34 unità in meno rispetto a ieri. Nelle ultime ventiquattro ore sono stati rilevati 12 nuovi positivi e 46 guariti. Non si registrano nuovi decessi.

LAZIO

Nel Lazio su 7.525 tamponi molecolari e 11.471 tamponi antigenici per un totale di 18.996 test, si registrano oggi 221 nuovi casi positivi (meno 9 rispetto a ieri), con 106 contagi a Roma. Inoltre, si registrano come ieri 3 decessi e 313 guariti. Per quanto riguarda l’occupazione dei posti letto negli ospedali, i ricoverati sono 340 (meno 8 rispetto a ieri), mentre le terapie intensive sono 50 (meno 2 rispetto a ieri). I contagi sono in calo rispetto a domenica 3 ottobre, meno 57 rispetto a ieri. Il rapporto tra positivi e tamponi e’ all’1,1 per cento. I casi a Roma citta’ sono a quota 106. Prosegue calo di terapie intensive e ricoveri.

Made with Flourish

MARCHE

Nelle ultime 24 ore sono stati individuati 79 nuovi casi, il 3,8% rispetto ai 2.089 tamponi processati. Ieri il rapporto era stato del 3,1%, con 49 casi su 1.585 tamponi. Il tasso di incidenza su 100mila abitanti è salito a 34,03 (ieri era a 28,80). Lo si apprende dal bollettino quotidiano del Servizio sanitario regionale, che non ha segnalato vittime. Il totale dei positivi individuati dall’inizio della crisi è salito a 113.617.

Gli ultimi casi sono stati individuati: 17 in provincia di Ancona, 36 in provincia di Macerata, 12 in quella di Pesaro-Urbino, 6 nel Fermano, 2 nel Piceno e 6 fuori regione. Questi casi comprendono 16 soggetti sintomatici, 19 contatti stretti con positivi, 24 contatti domestici, 3 rilevati in ambito scolastico, 2 in ambienti di lavoro, 1 in ambiente di socialità, 1 in ambito assistenziale e 2 extra-regione; sono 11 i casi oggetto di approfondimento epidemiologico.

ABRUZZO

Sono 19 i nuovi positivi, di età compresa tra 3 e 81 anni. Non ci sono decessi. Nelle ultime ore sono stati eseguiti 2.079 tamponi molecolari e 6.787 test antigenici. Finora, dall’inizio dell’emergenza, sono 77.581 i guariti (invariato rispetto a ieri). Sono 1.494 gli attualmente positivi (+19), dei quali 49 ricoverati in area medica (+3) e 6 in terapia intensiva (+1), mentre 1.439 ásono in isolamento domiciliare (+15). I nuovi positivi sono residenti in provincia dell’Aquila (10), Chieti (2), Pescara (1), Teramo (6).

MOLISE

CAMPANIA

Sono 245 i pazienti risultati positivi nelle ultime 24 ore a fronte di 15.914 test eseguito. Il tasso di incidenza è dunque dellì1.53%, sostanzialmente stabile rispetto a ieri quando era dell’1,6%. I deceduti sono due. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656; 12 quelli occupati I posti letto di degenza occupati: 179.

Made with Flourish

BASILICATA

C’è un nuovo decesso avvenuto ieri. Si tratta di una donna, residente a Venosa (Potenza) e ricoverata presso Centro di Riabilitazione Don Uva del capoluogo lucano. Sempre ieri sono stati processati 627 tamponi molecolari, da cui sono emersi 18 nuovi contagi. Venti le persone guarite e 25 quelle ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane. Nessuna in terapia intensiva.

PUGLIA

Sono 62 i nuovi casi rilevati nelle ultime 24 ore, su 12.099 test giornalieri, con una incidenza dello 0,5%. Una persona è morta. I nuovi casi per provincia sono: Bari, 20; Bat, 3; Brindisi, 5; Foggia, 7; Lecce, 20; Taranto, 6 e uno di provincia da definire. Le persone attualmente positive sono 2.382, mentre 135 sono le persone ricoverate in area non critica e 19 le persone in terapia intensiva.

CALABRIA

Sono 89 i nuovi contagi registrati (su 2.716 tamponi effettuati), +259 guariti e zero morti (per un totale di 1.424 decessi). Il bollettino, inoltre, registra -170 attualmente positivi, -172 in isolamento, +2 ricoverati e, infine, terapie intensive stabili (per un totale di 9).

Made with Flourish

SICILIA

Sono 250 i nuovi casi, a fronte di 10.068 tamponi processati. L’incidenza sale al 2,5% (ieri era all’1,6%). L’isola è al secondo posto ai contagi giornalieri, al primo c’è la Lombardia con 278 nuovi positivi. Gli attuali positivi sono 10.748 con una diminuzione di 217 casi. I guariti sono 464 mentre si registrano altre 3 vittime che portano il totale dei decessi a 6.892, ma due vittime sono dei giorni precedenti. Sul fronte ospedaliero sono adesso 378 i ricoverati, 12 in meno rispetto a ieri mentre in terapia intensiva sono 43, uno in più rispetto a ieri. Sul contagio nelle singole province, Palermo conta 22 casi, Catania 86, Messina 64, Siracusa 35, Ragusa 14, Trapani 0, Caltanissetta 8, Agrigento 19, Enna 2.

SARDEGNA

Nelle ultime 24 ore si registrano 2 decessi e 13 nuovi casi di positività (-6), sulla base di 1.324 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 3.817 test per un tasso di positività dello 0,3%. Resta invariato il numero di pazienti ricoverati in terapia intensiva, 12, mentre quelli ricoverati in area medica sono 77 (7 in meno rispetto a ieri); 1.646 sono i casi di isolamento domiciliare (-18). Le vittime sono una donna di 81 anni residente nel Sud Sardegna e una di 80 residente nella provincia di Sassari.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: