attualità

Il centrosinistra: «Scuole da intitolare a donne famose»

il-centrosinistra:-«scuole-da-intitolare-a-donne-famose»

CHIETI. I consiglieri comunali Simone Dal Pozzo, Marilena Primavera e Ambra Dell’Arciprete del gruppo di minoranza “Guardiagrele il bene in comune” hanno chiesto la convocazione del consiglio…

CHIETI. I consiglieri comunali Simone Dal Pozzo, Marilena Primavera e Ambra Dell’Arciprete del gruppo di minoranza “Guardiagrele il bene in comune” hanno chiesto la convocazione del consiglio comunale per procedere alla intitolazione di plessi scolastici e spazi pubblici a donne che si sono rese protagoniste e che meritano di essere ricordate.

«Questo», sottolineano i consiglieri di centrosinistra, «soprattutto in considerazione del fatto che il Comune di Guardiagrele ha già espresso l’ intenzione di adottare iniziative nella direzione della promozione della parità di genere e, in particolare, della valorizzazione della figura della donna. In quest’ottica appare quindi utile valorizzare figure femminili che, nel tempo, hanno avuto un importante ruolo da protagoniste nella nostra storia e la cui memoria, però, viene ingiustamente trascurata. Restituire voce e visibilità alle donne che, in tutti i campi, hanno contribuito a migliorare la società è quindi un obiettivo necessario da perseguire». Secondo il gruppo di minoranza, bisogna fare una ricognizione dei plessi delle scuole e degli spazi, sentire le istituzioni scolastiche e la commissione affari istituzionali del Comune e procedere con le intitolazioni.

I consiglieri di opposizione indicano anche un elenco di nomi, tra i quali la deputata aquilana dell’assemblea costituente Maria Agamben Federici, l’ex presidente della Camera Nilde Iotti, l’ex ministro Tina Anselmi, l’attrice e politica Franca Rame, la poetessa Alda Merini, la neurologa e premio Nobel Rita Levi Montalcini, l’astrofisica Margherita Hack e la partigiana e politica Lidia Menapace.

Giovanni Iannamico

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: