cronaca

Spintona i carabinieri e patteggia  sei mesi

MOSCIANO. Ha spintonato i carabinieri intervenuti nella sua abitazione per sedare una lite familiare: un 28enne di Mosciano è stato arrestato e ieri mattina ha patteggiato una pena di sei mesi. Il…

MOSCIANO. Ha spintonato i carabinieri intervenuti nella sua abitazione per sedare una lite familiare: un 28enne di Mosciano è stato arrestato e ieri mattina ha patteggiato una pena di sei mesi. Il fatto è avvenuto nella notte tra domenica e lunedì quando i carabinieri del nucleo radiomobile di Giulianova sono dovuti intervenire in un’abitazione di Mosciano dove era in corso un’animata lite tra padre e figlio. Così si legge in una nota dei militari: «Quest’ultimo, un ventottenne del posto, sotto l’effetto dell’alcol, appena rientrato a casa aveva iniziato a litigare con i suoi genitori, i quali hanno immediatamente attivato la pattuglia dell’Arma rivolgendosi al 112. Una volta sul posto, però, i militari, nel tentativo di riportare la calma in famiglia, venivano aggrediti dal giovane, che li spintonava violentemente».

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e portato nella camera di sicurezza della caserma di Giulianova. Ieri mattina, il processo per direttissima.

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: