attualità

Defibrillatore in parrocchia, dono del Lions club Chieti

CHIETI. Da venerdì scorso la chiesa dei Santi Dodici apostoli a Chieti Scalo si è dotata di un defibrillatore. È un dono dei Lions club Chieti Host, grazie al service “Viva Sofia, due mani per la…

CHIETI. Da venerdì scorso la chiesa dei Santi Dodici apostoli a Chieti Scalo si è dotata di un defibrillatore. È un dono dei Lions club Chieti Host, grazie al service “Viva Sofia, due mani per la vita”. Il service, ha spiegato il presidente del club, Guglielmo Marchionno, «trae il nome da quanto accaduto realmente a Sofia, una bambina di Faenza, che stava soffocando a causa di un gamberetto male ingoiato e salvata solo grazie alla manovra di disostruzione delle vie aeree appresa dalla madre in un corso. I Lions sono in prima linea nella diffusione della conoscenza di manovre e procedure utili a salvaguardare la vita in attesa di personale specializzato del 118, proponendo il “Viva Sofia” come uno stile di vita, per essere di aiuto in caso di emergenza, e per gestire al meglio l’aspetto psicologico dell’emergenza».

I soci Lions Raffaello Consorte e Giuliano Salvio hanno illustrato ai parrocchiani come riconoscere i segnali associati al soffocamento, le corrette manovre di disostruzione delle vie aeree e di rianimazione cardiopolmonare di base, esemplificandole praticamente, su manichini di adulti, bambini e lattanti. E infine hanno spiegato come funziona il defibrillatore donato al parroco don Emiliano Straccini. (a.i.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: