cronaca

Nugnes-Di Marco, sfida tra insegnanti 

nugnes-di-marco,-sfida-tra-insegnanti 

Il primo è attivo nel sociale e ha esperienza amministrativa, il secondo è anche imprenditore, giornalista e scrittore

di Luca Venanzi

ROSETO. Impegnati nella scuola e nel mondo del sociale, e molto legati alla famiglia. Sono per alcuni versi simili i profili dei due candidati sindaco William Di Marco e Mario Nugnes, che domenica e lunedì si sfideranno al ballottaggio per la carica di sindaco del Comune di Roseto. Di Marco è il candidato del centrodestra appoggiato da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, mentre Nugnes appartiene all’area civica di “Spazio Civico” che comprende anche il partito “Azione”.

Di Marco, 63 anni, è nato a Maracaibo in Venezuela (città di origine del padre Fernando) ma da bambino è trapiantato a Roseto, la città dove ha costruito la sua vita. Sposato con Doris Di Giovannantonio, docente di materie letterarie, ha due figli, Aris, 30 anni, ed Erides, 26 anni. Ha due lauree, conseguite all’università “D’Annunzio” di Chieti, in Lettere moderne e in Filosofia. Prima di approdare all’insegnamento e al mondo del giornalismo, ha svolto anche lavori fisici nell’azienda di famiglia, la Dimarcolor, per poi diventare contabile e successivamente imprenditore. La sua attività principale però è quella di docente di materie letterarie all’istituto superiore “Moretti” di Roseto, oltre a insegnare all’università di Chieti in qualità di cultore della materia, nella facoltà di Sociologia e Criminologia, in storia contemporanea. Dal 1984 è anche giornalista pubblicista, e ha fondato diverse riviste come “Eidos”, mensile di attualità e cronaca, “Chorus”, mensile di approfondimenti culturali e analisi storica, il giornale scolastico “Moretti Informa” e la rivista di design “Domus Aurea”. Di Marco ha scritto anche 25 libri e ha realizzato 26 video, tra cui il film-documentario sulla storia di Roseto. Dal 1974 inoltre partecipa alla vita associativa locale e dal 2002 è presidente dell’associazione culturale “Cerchi Concentrici Promotor” con la quale ha organizzato oltre 200 tra convegni, conferenze e dibattiti, oltre a iniziative volte al sociale come l’acquisto di un defibrillatore, di giochi per bambini, e donazioni di computer, stampanti e banchi ad associazioni, scuole e alla biblioteca comunale.

Mario Nugnes, 43 anni, è nato a Giulianova e cresciuto a Roseto, dove vive. Sposato da otto anni con Marta Rocci, ha tre figlie, Annachiara, Benedetta e Greta. Si è laureato nel 2004 in Economia e commercio all’Università “D’Annunzio” di Pescara e si è poi specializzato nel 2010 in Economia civile e no profit con un master di secondo livello all’Università Bicocca di Milano. Molto attivo in ambito sociale (nel 2018 ha fondato e presiede la cooperativa “Il Meglio di Te” specializzata in progetti educativi per minori e nel 2004 ha fondato l’associazione Mondo Tondo, avviando la gestione della Bottega del commercio equo e solidale e lavorando alla progettazione e formazione dei volontari), ha lavorato anche come educatore e docente di materie scientifiche dal 2005 nel centro Guerrieri dell’associazione Piamarta, e tuttora insegna matematica in diverse scuole superiori della provincia di Teramo. Parallelamente all’impegno in ambito sociale ha coltivato negli anni la passione politica e ha acquisito un’importante esperienza amministrativa. Oltre a essere stato consigliere comunale di opposizione a Roseto dal 2016 al 2021, nel 2017 è stato infatti eletto consigliere provinciale rivestendo il ruolo di vice presidente fino al 2019, con deleghe a Bilancio, Urbanistica e Lavori Pubblici. Da vice presidente della Provincia ha gestito, tra le altre cose, l’emergenza neve-terremoto del gennaio 2017, i fondi del Masterplan e i finanziamenti del ministero dei Trasporti per la sicurezza stradale. Dal 2004 è membro del consiglio pastorale parrocchiale della parrocchia Santa Maria Assunta di Roseto ed è attualmente membro della consulta nazionale Missio, organismo pastorale della Cei. Appassionato di sport, ama particolarmente il calcio (da anni gioca come attaccante con una squadra amatoriale, la Antimo Felicioni), la montagna e le camminate in alta quota, ed è anche appassionato di musica: è diplomato in solfeggio e si diletta a suonare il basso elettrico e la chitarra.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: