cronaca

COSA SUCCEDE IN CITTA’ / Cavaliere da sempre. Al Carabiniere Domenico Salvatore il titolo di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana

cosa-succede-in-citta’-/-cavaliere-da-sempre.-al-carabiniere-domenico-salvatore-il-titolo-di-cavaliere-dell’ordine-al-merito-della-repubblica-italiana

Non sono “eroi” del quotidiano,  però sono  cittadine e cittadini che si sono distinti per l’impegno nella solidarietà, nel soccorso, nella cooperazione internazionale, nella tutela dei minori, nella promozione della cultura e della legalità, per le attività in favore della coesione sociale, dell’integrazione, della ricerca e della tutela dell’ambiente o per atti di eroismo.  Sono i cavalieri dell’ordine al merito  della Repubblica Italiana. Persone, esempi, testimonianze  presenti nella società civile e nelle istituzioni, che si sono segnalate come casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani.

Il Prefetto di Teramo Angelo de Prisco questa mattina ha consegnato al Carabiniere Domenico Salvatore il titolo di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana. Il riconoscimento, è stato attribuito per l’impegno profuso dal Carabiniere Salvatore per la sua ammirevole dedizione all’Arma da sempre fedele custode dei diritti garantiti dalla Costituzione, per le peculiari capacità professionali  dimostrate  da sempre sul lavoro, e la testimonianza di attaccamento dei valori repubblicani, anche fuori dal lavoro, operando fattivamente nel mondo del volontariato civile e sociale.

Nel corso della cerimonia, il Prefetto di Teramo Michele de Prisco si è fatto tramite del messaggio del Presidente della Repubblica e ha pronunciato personali parole di stima nei confronti del Carabiniere, e dell’Arma  per la capacità che ha dimostrato nel soccorrere ed aiutare gli altri, in spregio del pericolo per la salute facendo meglio apprezzare alla comunità tutta il valore della coesione sociale.

Ricordiamo che il Cavalierato della Repubblica è una importante onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (OMRI), ordine nato nel 1952 per ricompensare “benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nell’impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari”.  

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: