cronaca

Migranti, drammatico soccorso nel Mediterraneo. Dieci morti sul fondo di un barcone calpestati dai compagni di viaggio

migranti,-drammatico-soccorso-nel-mediterraneo.-dieci-morti-sul-fondo-di-un-barcone-calpestati-dai-compagni-di-viaggio

Dieci morti sul fondo del barcone con altre 99 persone ammassate una sull’altra ae costrette a rimanere per 13 ore accanto ai loro compagni probabilmente morti calpestati nella ressa di migranti troppo stretti su una imbarcazione troppo piccola.

E’ l’ultimo drammatico soccorso della nave Geo Barents di Msf che oggi pomeriggio, dopo una richiesta di soccorso di Alarm phone confermata dall’aereo di avvistamento Sea Bird, ha soccorso un barcone con un centinaio di migranti a 30 miglia dalle coste libiche.

Sul fondo della barca sovraffollata che stava imbarcando acqua sono stati trovati dieci cadaveri, probabilmente soffocati e calpestati dai loro compagni, come documentato dalle drammatiche foto di Candida Lobes.

A bordo adesso ci sono 186 persone, tra cui molte donne e bambini piccoli, uno di soli dieci mesi traumatizzati da quello che hanno vissuto. La barca sulla quale erano stati ammassati dai trafficanti stava andando alla deriva da questa mattina.

Oggi sono state quattro le imbarcazioni avvistate nel Mediterraneo dall’aereo ong Seabird: una grossa imbarcazione in legno con circa 200 persone arrivata a Lampedusa, un gommone con un centinaio di persone e un tubolare che si stava sgonfiando, un altro gommone con una quarantina di persone e il barcone con le 100 persone pericolosamente inclinato, poi raggiunto dalla Geo Barents e a bordo del quale sono stati trovati i dieci corpi senza vita.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: