attualità

Denso, a dicembre fuori 65 operai Pilkington: altra cassa integrazione 

denso,-a-dicembre-fuori-65-operai pilkington:-altra-cassa-integrazione 

L’azienda di motorini di avviamento e alternatori allunga le ore di ricorso agli ammortizzatori sociali La fabbrica dei vetri proroga il ricorso ai sussidi statali per altre 13 settimane: stop dal 14 febbraio

SAN SALVO. Tutti sapevano che non sarebbe stato un autunno sereno. Ma il perdurare della crisi comincia a preoccupare seriamente le famiglie. Le ore di cassa integrazione alla Denso aumentano. L’ulteriore calo di volumi produttivi aumenta le ore di Cig nel turno centrale. Tutta colpa della mancanza di materie prime. Diverse le case automobilistiche che hanno fermato la produzione per mancanza dei semiconduttori indispensabili per realizzare microchip. Alla Denso gli ammortizzatori sociali sono stati spalmati in quasi tutti i reparti e ad essere coinvolti sono quasi tutti i dipendenti. La Cig nella fabbrica metalmeccanica dovrebbe finire il 23 dicembre. Contestualmente c’è il problema degli esuberi. Le uscite volontarie a partire dal 1° dicembre dovrebbero essere 65. Ma come saranno scelti gli altri 135 lavoratori?

«Il 25 novembre faremo il punto della situazione», dice il segretario della Cisl, Primiano Biscotti, cercando di tranquillizzare le famiglie. La Denso aveva annunciato la gestione degli esuberi su base volontaria. Da tempo però non si parla della questione. Anche i sindacati preferiscono non sbilanciarsi e si limitano a ripetere: «Il futuro dipenderà dal mercato». Intanto il tempo passa e Denso non ha ancora comunicato dove saranno realizzati i motori elettrici. Il ministro del lavoro Andrea Orlando ha assicurato che il governo contrasterà le delocalizzazioni con regole fiscali più favorevoli e riduzione dei costi. I sindacati confidano anche nell’intervento della Regione per affrontare le politiche industriali e trovare soluzioni salva-occupazione.

Alla Pilkington invece la cassa integrazione straordinaria è finita ieri per circa 300 lavoratori. Le rsu sono state convocate e sono state comunicate loro altre 13 settimane di cassa integrazione questa volta ordinaria. La Cig finirà il 14 febbraio 2022. Nel frattempo dovrebbero arrivare novità sui contratti di espansione. Da Roma il senatore Gianluca Castaldi e la deputata Carmela Grippa, entrambi del M5S, assicurano che l’attenzione del governo per Denso e Pilkington è alta e presto il ministro Orlando dovrebbe incontrare sia il presidente della Pilkington, Graziano Marcovecchio, che i dirigenti della Denso. La speranza di tutti è che ricominci a riprendere al più presto l’automotive anche perché se si ferma il settore si ferma anche l’indotto. Il ministro a ottobre ha assicurato di essere al lavoro per risolvere le vertenze del Vastese cercando di scongiurare le delocalizzazioni.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: