cronaca

Giunta d’Abruzzo, i provvedimenti approvati oggi

giunta-d’abruzzo,-i-provvedimenti-approvati-oggi

PESCARA –  Si è riunita oggi, nella sede di Pescara, la Giunta regionale per l’adozione dei seguenti provvedimenti. Su proposta del presidente Marco Marsilio, è stata deliberata l’approvazione della convenzione – di durata biennale – per il potenziamento del sistema integrato di Protezione civile tra Regione Abruzzo e il Collegio delle guide Alpine-Elenco speciale accompagnatori di media montagna, per garantire l’attività di prevenzione del rischio valanghe di cui alla L.R. n.47/92. Sempre su proposta del presidente Marsilio, è stato approvato lo schema di ‘addendum’ relativo all’atto di rinnovo del contratto di servizio per il trasporto pubblico ferroviario di interesse regionale e locale tra Regione Abruzzo e Trenitalia Spa. Con il provvedimento viene acquisita la richiesta delle associazioni dei consumatori di predisporre, durante la durata del contratto, un prelievo a carico del gestore del servizio volto a finanziare l’attività di monitoraggio e verifica svolta dalle stesse associazioni.  Su proposta dell’assessore alle politiche sociali, Pietro Quaresimale, la Giunta ha deliberato l’approvazione di due atti riguardanti il fondo Politiche giovanili, annualità 2021. Il primo intervento, pari a 222.950 euro, è volto alla promozione e al supporto dei centri di aggregazione; con il secondo intervento, pari a 221.985 euro, viene rafforzato il servizio di orientamento alle competenze e al lavoro attraverso progetti specifici. Su proposta dell’assessore alla cultura, Daniele D’Amario, è stato approvato il programma relativo all’organizzazione diretta di eventi, per l’anno 2021, composto dalla proposte di manifestazioni presentate dagli enti locali e dai privati, ai sensi dell’articolo 40 della legge regionale 55/2013, per un importo complessivo di 552mila euro. Infine, su proposta dell’assessore alla salute, Nicoletta Verì, la giunta ha deliberato l’accreditamento della RSA “Azzurra” di Città Sant’Angelo (Pe), per la tipologia residenze sanitarie assistenziali demenze, dando corso alla decisione del Consiglio di Stato.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: