cronaca

Prof positivo durante le lezioni: per 8 classi scatta la quarantena 

prof-positivo-durante-le-lezioni: per-8-classi-scatta-la-quarantena 

Il docente dell’Itis di Pratola Peligna è andato a scuola senza aspettare l’esito del suo tampone  Attesi ancora centinaia di referti, mentre sale a 632 il numero delle persone in sorveglianza

SULMONA. Aveva avvertito freddo e dolori muscolari e per sgomberare il campo da ogni dubbio si era recato nell’area grigia dell’ospedale chiedendo di essere sottoposto a tampone molecolare. Quindi aveva raggiunto regolarmente la scuola per fare lezione, nonostante non avesse ancora ricevuto dalla Asl l’esito del tampone, poi risultato positivo. Una leggerezza, quella di un insegnante dell’Itis di Pratola Peligna, visto che è risultato positivo al Covid 19. Così, a causa del suo comportamento, il Dipartimento di prevenzione della Asl ha posto in isolamento fiduciario otto classi della scuola dove insegna. Studenti che ieri mattina sono stati sottoposti a tampone per verificare se qualcuno di loro fosse stato contagiato dall’insegnante. Un comportamento superficiale da parte del docente, fanno sapere dalla Asl, invitando tutte le persone che gravitano e lavorano nel mondo scolastico ad avere atteggiamenti più prudenti e ad una maggiore attenzione in un momento molto delicato, con i contagi in netto rialzo. «Atteggiamenti sbagliati potrebbero avere gravi ripercussioni sia sui contagi sia sul regolare svolgimento delle lezioni», sottolinea il Dipartimento di prevenzione. Ieri, intanto, un nuovo blocco informatico ha rallentato l’esame delle centinaia di tamponi ancora in laboratorio creando ulteriore apprensione e tensione tra i diretti interessati e i loro familiari. La brutta notizia è arrivata ieri mattina quando dalla Asl hanno spiegato che ci sarebbero stati dei ritardi nella consegna dei referti per un nuovo blocco dei computer. La trasmissione dei dati è ripartita nel pomeriggio, ma a quel punto è stato deciso che la comunicazione degli eventuali positivi sarebbe slittata di 24 ore. E questo mentre sono arrivati in laboratorio gli altri 500 tamponi che sono stati somministrati nella giornata di ieri nel centro di Sulmona che la Asl ha allestito nel piazzale del palasport di via XXV Aprile. Un accumulo di referti che sta mettendo a dura prova la tenuta dell’intero apparato messo su dalla Asl. Anche perché dall’esito dei tamponi dipende il conseguente tracciamento necessario per isolare tempestivamente i contatti delle persone che risulteranno contagiate. Ieri, proprio in relazione alle disfunzioni in atto, la Asl ha refertato un solo caso positivo. Si tratta di un 52enne sulmonese che si trovava già in sorveglianza attiva. Gli altri casi, almeno una trentina, saranno conteggiati nel report di oggi. Complessivamente sono 337 gli attuali positivi tra la Valle Peligna e l’Alto Sangro, a fronte di sette guarigioni registrate nelle ultime 24 ore.

Buone notizie arrivano anche dal fronte delle ospedalizzazioni con i cinque pazienti dimessi ieri che portano a 11 i posti letto occupati negli ospedali di Avezzano e L’Aquila, riferiti a pazienti del Centro Abruzzo. In quanto alle vaccinazioni, la Asl sta cercando di accelerare la somministrazione delle terze dosi, proprio per creare uno scudo più efficace contro il Covid. Ieri, al centro dell’Incoronata sono state distribuite 131 terze dosi su un totale di 151. Il dato che continua a salire in maniera notevole e che quindi preoccupa gli addetti ai lavori è quello delle persone in sorveglianza attiva che ha raggiunto quota 632. E secondo i medici del Dipartimento di prevenzione della Asl si tratta di una situazione in continua evoluzione con possibili nuove impennate nei prossimi giorni, quando arriveranno gli esiti delle centinaia di tamponi ancora in lavorazione nei laboratori analisi di Avezzano e L’Aquila. Nel frattempo anche dal Comune di Sulmona si attivano per contenere il contagio. Un nuovo screening di massa è stato fissato in vista delle festività natalizie per i giorni 26, 27 e 28 novembre.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: