attualità

Di Prinzio: «Un anno in Comune, ecco i primi risultati»

guardiagrele – il bilancio del sindaco 

GUARDIAGRELE. Il sindaco Donatello Di Prinzio dà appuntamento alla cittadinanza domani alle 10, al cinema teatro Garden, per stilare un bilancio del primo anno di attività. «Quando ci siamo insediati,…

GUARDIAGRELE. Il sindaco Donatello Di Prinzio dà appuntamento alla cittadinanza domani alle 10, al cinema teatro Garden, per stilare un bilancio del primo anno di attività. «Quando ci siamo insediati, il 22 settembre del 2020», dice Di Prinzio, «abbiamo trovato una situazione a dir poco disastrosa : una scuola demolita con le macerie ancora da smaltire e senza la messa in sicurezza della restante parte dell’edificio, la scuola dell’infanzia di via Anello, pronta, ma senza certificati e senza allaccio del gas e con altri lavori da completare e l’edificio dell’ex mercato coperto di via Orientale, oggetto di un finanziamento, ma con due gare di appalto per la ristrutturazione che sono andate deserte e con una nuova gara in corso che poi ha presentato ulteriori problemi. Inoltre», aggiunge il sindaco, «abbiamo trovato un affidamento della gestione della pubblica illuminazione ad una ditta esterna, avvenuta in tutta fretta ad agosto, senza la necessaria copertura finanziaria e un progetto per la costruzione del palazzetto dello sport che, addirittura, non prevedeva parcheggi, oltre ad un progetto per il recupero dell’ex convento delle suore, attuale sede dell’Ente Mostra dell’Artigianato, che mancava della copertura del 30 %». Secondo il primo cittadino, «sono spese mal programmate che ora comportano grandi problemi». E poi ai problemi tecnici e a quelli sanitari prodotti dalla pandemia, si è aggiunto un disavanzo di 3,4 milioni di euro. «Alla luce di questa situazione», sottolinea Di Prinzio, «siamo stati costretti alla dichiarazione di dissesto finanziario del Comune». Il sindaco assicura però che i risultati sono arrivati lo stesso nei settori dell’ambiente, commercio, decoro urbano, servizi sociali e politiche giovanili. «Per la sistemazione della strada Tratturello-Coste di Laio, meglio nota come muro di Guardiagrele», ricorda Di Prinzio, «abbiamo ottenuto 50mila euro. Ci siamo poi preoccupati dell’adeguamento dei servizi igienici a Bocca di Valle e del ripristino delle tabelle informative lungo i percorsi montani, oltre che della redazione ed invio alla Regione di una nuova proposta in ambito Zes (Zona economica speciale) rimodulando la precedente proposta e inserendo tutte le aree già operative in zona Piano Venna, oltre a tutte le zone libere dell’area di competenza comunale e di competenza Arap. Infine, abbiamo anche attivato diversi lavori già programmati dalla passata amministrazione».

Giovanni Iannamico

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: