Redazione

ABUSA DI UNA DIPENDENTE SOTTO MINACCIA DI LICENZIAMENTO, INDAGATO FARMACISTA PESCARESE

abusa-di-una-dipendente-sotto-minaccia-di-licenziamento,-indagato-farmacista-pescarese

Pescara: Cronaca

PESCARA – Un farmacista pescarese di 37 anni è stato iscritto nel registro degli indagati per il reato di violenza sessuale, dopo aver abusato di una sua dipendente sotto la minaccia del licenziamento.

Come si legge sul quotidiano Il Centro, nei suoi confronti il giudice ha disposto la misura cautelare del divieto di dimora in città; il pm, alla luce della gravità dei fatti contestati, aveva chiesto gli arresti domiciliari.

La vicenda arriverà in tribunale il prossimo primo dicembre. La vittima, una 26enne di Chieti è assistita dall’avvocato Goffredo Tatozzi, testimonierà in aula durante l’incidente probatorio, mentre l’indagato, difeso dall’avvocato Tommaso Marchese, potrà chiedere di essere interrogato e avrà modo di respingere le gravissime accuse.

I fatti risalgono allo scorso 14 settembre. In base a quanto ricostruito dal pm, al termine di una cena, con un pretesto, l’uomo ha invitato la vittima a entrare nel negozio durante l’orario di chiusura. A quel punto, nonostante il netto rifiuto della ragazza, l’ha bloccata contro un piano di lavoro e, dopo averla minacciata di licenziamento, l’ha baciata per poi spogliarsi, spingerla contro una scrivania e infilarle una mano sotto la maglia.

Solo a quel punto la ragazza è riuscita a sottrarsi agli abusi, ad andare via e a denunciare i fatti davanti ai militari dell’Arma.

Le indagini hanno consentito alla procura di raccogliere elementi tali da chiedere e ottenere una misura cautelare.

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Articolo


    Ti potrebbe interessare:

    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: