cronaca

Contagi, altra impennata in città L’Asl: incentivare le vaccinazioni 

contagi,-altra-impennata-in-citta l’asl:-incentivare-le-vaccinazioni 

Registrati 31 casi in Valle Peligna, 23 riguardano Sulmona: è il dato più alto in provincia dell’Aquila Focolai in 4 famiglie. Altri sei studenti in sorveglianza. Ma scende il numero dei posti letto occupati

SULMONA. Continua l’altalena dei contagi nel Centro Abruzzo. Ieri i medici del Dipartimento di prevenzione della Asl ha accertato 31 nuovi positivi, facendo segnare un significativo rialzo dei contagi (è il dato più alto in provincia).

Sulmona resta il fulcro della quarta ondata, con 23 nuovi positivi. Gli altri sono così distribuiti: 3 a Pratola Peligna, 3 a Introdacqua e uno ciascuno a Goriano Sicoli e Molina Aterno. Un’altra domenica critica sul fronte del contagio per la Valle Peligna, mentre l’Alto Sangro resta immune. I nuovi positivi vanno da 4 a 80 anni di età, con quattro nuclei familiari e altri 6 studenti posti in sorveglianza attiva. Complessivamente sono 388 gli attuali positivi in Centro Abruzzo di cui 214 residenti a Sulmona. Al momento non sono stati presi in considerazione dalla Asl provvedimenti restrittivi, come l’obbligo delle mascherine all’aperto, nonostante il sindaco Gianfranco Di Piero abbia più volte mostrato la sua preoccupazione. Per la Asl la situazione resta sotto controllo, come ribadito di recente dal dirigente Domenico Pompei, perché tutti i nuovi positivi facevano parte dell’esercito delle persone sottoposte a quarantena e quindi già tracciate. La nuova ondata di contagi ha fatto salire anche il numero dei sorvegliati che arriva a 665. Scende di due unità il numero dei posti letto occupati che da 14 passa a 12, un dato importante perché è un parametro decisivo per l’adozione di provvedimenti restrittivi. Va rilevato, in ogni caso, che oltre alle 3 nuove dimissioni dall’ospedale, un nuovo paziente è stato ricoverato nel reparto malattie infettive dell’ospedale di Avezzano. Si tratta di un’anziana della casa di riposo Santa Lucia di Sulmona dove nelle scorse settimane si è acceso un focolaio. Per proteggere le categorie a rischio, dal Dipartimento di prevenzione si sta incentivando la campagna per la somministrazione della terza dose del vaccino. Se si fa riferimento ai numeri degli ultimi giorni, il dato è in continua crescita. Segno che i residenti del Centro Abruzzo stanno rispondendo bene all’appello delle istituzioni. Ieri sono stati inoculati 168 vaccini, mentre nella giornata di oggi sono state già programmate 200 somministrazioni. Numero che sarà replicato anche nei giorni successivi se tutti i prenotati si presenteranno regolarmente al centro di vaccinazione dell’Incoronata per ricevere la terza dose di vaccino. Dal Dipartimento di prevenzione della Asl ricordano che chi deve ricevere la prima dose di vaccino può recarsi nell’hub anche senza prenotazione. Ci si può vaccinare, senza necessità di prenotazione, anche contro l’influenza stagionale.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: