cronaca

Associazione Eolo, Critelli coordinatore

associazione-eolo,-critelli-coordinatore

associazione di studenti a convegno  

L’AQUILA. Tra storia e arte, nel Palazzetto dei Nobili, si è svolto sabato scorso il convegno promosso dall’associazione di rappresentanza studentesca Eolo L’Aquila sul tema “Università e territorio:…

L’AQUILA. Tra storia e arte, nel Palazzetto dei Nobili, si è svolto sabato scorso il convegno promosso dall’associazione di rappresentanza studentesca Eolo L’Aquila sul tema “Università e territorio: quali prospettive?”.

Ripartenza, futuro, giovani e territorio alcune delle tematiche trattate nel corso della giornata che ha visto la partecipazione di ragazze e ragazzi provenienti da tutta la regione e non solo. Ha aperto i lavori, con un saluto istituzionale, la presidente dell’Azienda per il diritto agli studi universitari Eliana Morgante, sottolineando che solo attraverso il dialogo e la collaborazione tra le istituzioni si possono raggiungere i risultati che gli studenti attendono da anni: dalle borse di studio assicurate per tutti gli idonei, ai servizi della ristorazione e della residenza universitaria offerti ogni giorno per migliaia di universitari, si aggiungono i recenti risultati riguardo la scongiurata chiusura dell’ex caserma Campomizzi (attuale residenza universitaria) e la prossima riapertura del centro polifunzionale Canada.

Gli interventi di Alessandro Maccarone (Associazione Eolo) e Nino Giuseppe Critelli (senatore accademico di Univaq) hanno evidenziato la necessità di rimettere al centro i giovani e l’Università «per un nuovo capitolo della storia di questa città e dell’intera regione in una delicata fase di programmazione e ripartenza, con l’esigenza di saper cogliere tutte le sfide giovanili legate al Pnrr. Necessario ripartire dal merito, dalla formazione e dal coraggio di chi ha scelto di restare e sogna ancora un futuro lì dove è nato e cresciuto».

Un momento di formazione e crescita che si è prestato anche per ufficializzare e presentare alla città il nuovo consiglio direttivo di Eolo, che vedrà la presenza, per il prossimo biennio, di Ludovico Caldarelli, Elisa Molini, Nicola Di Campli, Francesco Raffaele Dais, Federico Minutella, Elisa Giovannelli, Giulia Miccoli, Sara Iarussi, Pierpaolo Zippi, Alberto Leone, Mario Rosatone. A coordinare il movimento sarà Nino Critelli, da anni membro attivo dell’associazione ed eletto in Senato Accademico nell’ultima tornata elettorale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: