cronaca

Varriale, parla l’ex compagna: “Ogni volta che suonava il citofono sentivo le sue mani intorno al collo”

varriale,-parla-l’ex-compagna:-“ogni-volta-che-suonava-il-citofono-sentivo-le-sue-mani-intorno-al-collo”

“Solo adesso ho ricominciato a dormire. Tra la denuncia e il divieto di avvicinamento sono trascorsi due mesi. Intanto io avevo paura anche quando ero chiusa dentro casa, ho capito cosa significa avere attacchi di panico, sono dimagrita cinque chili. Ho seguito i consigli della polizia, ho memorizzato chiamate e messaggi senza bloccarlo, ma ogni volta che provava a contattarmi mi tornava in mente la sua mano sul mio collo, il suo pollice sul lato della mia gola, la sensazione di essere strozzata”.

Questo contenuto è

riservato agli abbonati

1€ al mese per 3 mesi anziché 9,99 €

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito

3,50€ a settimana prezzo bloccato

Attiva Ora

Tutti i contenuti del sito, il quotidiano e gli allegati in digitale

Blog

Rubriche

La guida allo shopping del Gruppo Gedi


Necrologie
Acquista online la pubblicazione del necrologio sul quotidiano

Ricerca necrologi pubblicati »

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: