cronaca

Apre il superstore Oasi: darà lavoro a 53 persone 

apre-il-superstore-oasi: dara-lavoro-a-53-persone 

Ieri il taglio del nastro, oggi entra il pubblico. Le eccedenze di cibo saranno date alla mensa dei poveri. Si sposta anche Globo, timori per il collasso della viabilità 

di Veronica Marcattili

TERAMO. Ieri il taglio del nastro, oggi l’apertura al pubblico. Prende vita il nuovo polo commerciale della Gammarana, dove al momento troveranno spazio il superstore Oasi e il negozio di calzature e abbigliamento Globo. Nel pomeriggio di ieri i responsabili del gruppo Gabrielli, alla presenza del sindaco Gianguido D’Alberto, hanno inaugurato il nuovo insediamento con marchio Oasi che darà lavoro a 53 persone, 40 della provincia teramana, e che avrà un ruolo attivo anche nel sociale con un progetto volto ad aiutare la mensa Multa Paucis di Teramo. Tramite il Banco alimentare, col programma “Siticibo”, saranno infatti donate le eccedenze invendute alla struttura caritatevole che prepara pasti caldi ai bisognosi. L’Oasi di via dell’Aeroporto (decimo punto vendita in Abruzzo) si sviluppa su 3.400 metri quadrati, di cui 2.500 di vendita, con un’area di 4.000 metri quadrati dedicata a parcheggio coperto e 2.000 a parcheggio scoperto.

La scelta di investire a Teramo nasce da «un’attenta valutazione di numerosi fattori: bacino d’utenza, qualità e quantità dei competitor, analisi dei consumi, scenario economico-sociale, una riflessione che abbina lo studio di geomarketing al dibattito su come influire positivamente sul territorio. Dove c’è un’Oasi, per intenderci, ci sono sempre, dopo l’apertura, iniziative di solidarietà», spiega Luca Silvestrelli, amministratore delegato dei Magazzini Gabrielli, gruppo già presente in città con il marchio Tigre. «La formula dei punti vendita Oasi, in quanto superstore, è studiata per i grandi bacini d’utenza. Questo perché Teramo è, dal nostro punto di vista, una città strategica sotto il profilo commerciale, un polo d’attrazione per l’hinterland», aggiunge Silvestrelli. Il superstore è stato allestito con attenzione all’ambiente: illuminazione a led e climatizzazione green ad alta efficienza senza dispersioni con garanzia della catena del freddo.

Questa mattina ad aprirsi saranno anche le porte del nuovo punto vendita Globo: lo storico marchio teramano di calzature e abbigliamento nato nel 1978 ha lasciato i locali di viale Crispi per allestire il proprio spazio commerciale nell’area dove ha realizzato il polo commerciale. Le aperture odierne avranno di certo ripercussioni significative sull’economia locale ma anche sul traffico cittadino. Oggi sarà il giorno zero per la viabilità in una zona particolare della città: sarà presente una pattuglia della polizia locale per analizzare i flussi, rilevare criticità, gestire situazioni di ingorgo. Il Comune per il momento non ha preso provvedimenti in attesa di capire che tipo di traffico si svilupperà e intervenire man mano in base alle esigenze che si presenteranno. L’assessore al traffico Maurizio Verna si dice attento nell’osservare l’andamento che la circolazione avrà nell’area e pronto a mettere in atto misure necessarie per arginare eventuali disagi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: