cronaca

COSA SUCCEDE IN CITTA’ / Incontri nelle scuole “Contro la droga viva la vita”

cosa-succede-in-citta’-/-incontri-nelle-scuole-“contro-la-droga-viva-la-vita”

Il “Premio Borsellino tutto l’anno” riprende le proprie attività  2021/2022  nella Regione Abruzzo  con gli incontri  educativi e culturali della rassegna  “IO DICO NO”  distinti  in sei cicli di incontri,  ognuno di 3 giorni  sui temi : prevenzione all’uso delle droghe; uso e abuso dell’alcol  sui giovani;   lotta al bullismo e cyberbullismo;  shoa; memoria e legalità.

Ai primi 6 incontri negli Istituti comprensivi di Teramo e Provincia  interverranno la giornalista Angela Iantosca  e il testimone di ScuolaZoo  Luigi Leonardi, sul tema  “Contro la droga viva la vita” secondo questo programma:

MARTEDI  30 novembre

ore 11,00 incontro comprensivo Teramo4  – San Nicolò

MERCOLEDI 1 dicembre

Ore  10,00 incontro comprensivo  Giulianova 1

Ore 11,00 incontro comprensivo  Nereto, Sant’Omero,Torano

GIOVEDI  2  dicembre

Ore 9,00 incontro comprensivo Teramo5  –  Villa vomano

Ore 11,00 incontro comprensivo Teramo5

Ore 11,00 incontro comprensivo Roseto 1  .

Laureata in scienze umanistiche, giornalista, già inviata del programma Rai  “La Vita in Diretta”, direttore artistico del Festival InDipendenze, collabora al progetto “WeFree” della comunità di San Patrignano. Numerose le sue pubblicazioni e i premi conseguiti, ha già pubblicato “Una sottile linea bianca – dalle piazze di spaccio alla comunità di San Patrignano” (Perrone Editore, 2018) , “In Trincea per Amore – Storie di famiglie nell’inferno delle droghe” (Paoline, 2020). Dal 2018 realizza progetti di prevenzione alle tossicodipendenze. Da settembre 2019 docente di WikiScuola, ente accreditato Miur, con un corso di prevenzione alle tossicodipendenze.  Da pochi giorni ha pubblicato l’importante libro “La scimmia sulla culla – Bambini in crisi di astinenza’ (Ed.Paoline, pp. 216), che sta riscuotendo  lodi  assai positive da ogni parte, soprattutto dagli educatori e i docenti, perchè  nel libro la giornalista e scrittrice Angela Iantosca,  impegnata da molti anni nel campo della prevenzione,  dà voce ai più piccoli, ai giovanissimi, ai nuovi disagi, alle fragilità, che molti adulti si rifiutano di vedere.

La rassegna educativa ‘Io dico no’ nasce per sensibilizzare  gli studenti, soprattutto i più giovani, sul tema della consumo di droga, e per prevenire il fenomeno dello spaccio, con l’obiettivo di raggiungere i tanti ragazzi e le tante ragazze che oggi sono ancora nella possibilità di scegliere e allontanare da sé la tentazione di cedere alle sirene di quanti li vorrebbero avvicinare all’uso di sostanze stupefacenti.

Questo impegno rinnova la nostra azione  preventiva a un fenomeno in netto aumento, e ravvivare un dialogo coi ragazzi sul tema del consumo di droghe rimettendo al centro dell’azione preventiva soprattutto un rapporto coi giovani perché la loro consapevolezza del pericolo è il primo antidoto che possa far scegliere loro di dire no”.

I dati nazionali dicono che sono principalmente i ragazzi in età adolescenziale ad avvicinarsi al consumo di sostanze stupefacenti e psicotrope, molto spesso per un profondo disagio sociale o personale. Informare e sensibilizzare i giovani sulla pericolosità del consumo delle droghe è uno degli strumenti che si possono usare per contribuire a contenere un fenomeno che negli ultimi anni risulta purtroppo in crescita. È necessario che gli adolescenti conoscano la spirale terribile e devastante che il consumo comporta, e che questa consapevolezza li aiuti a tenersene lontani.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: