cronaca

Muore un ricercatore di 45 anni Il corpo scoperto dalla moglie 

muore-un-ricercatore-di-45-anni il-corpo-scoperto-dalla-moglie 

Fabrizio Lepidi, dipendente dell’Ispra, è stato trovato senza vita nella sua casa in zona Porta Napoli  Il malore può essere stato causato da farmaci. Lascia due figli. La Procura ha aperto un’inchiesta  

L’AQUILA. Quando sono arrivati i soccorsi era già troppo tardi. Non c’è stato nulla da fare per Fabrizio Lepidi, ricercatore aquilano di 45 anni originario di Pianola e padre di due figli. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato in un appartamento nella zona di Porta Napoli.

La tragedia si è consumata ieri, intorno alle 13. È stata la moglie, farmacista, a lanciare l’allarme dopo aver scoperto il corpo del marito. Sul posto è arrivata un’ambulanza del 118. Purtroppo, però, i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso. Subito dopo in casa è arrivata anche una pattuglia dei carabinieri dell’Aquila, agli ordini del capitano Michele Massaro.

Secondo un primo riscontro Lepidi potrebbe aver avuto una reazione avversa a un farmaco. Sulla vicenda, ancora tutta da chiarire, cercherà di far luce la Procura.

La salma del 45enne resta, infatti, a disposizione della magistratura. Nelle prossime ore il pubblico ministero Simonetta Ciccarelli potrebbe decidere di disporre l’autopsia per accertare con esattezza la causa della morte oppure riconsegnare il corpo alla famiglia per i funerali. Dal 2009 Lepidi, che ha due fratelli, lavorava a Roma come ricercatore alle dipendenze dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, ente pubblico di ricerca italiano sottoposto alla vigilanza del ministero della transizione ecologica. (f.d.m.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: