cronaca

Pari opportunità, Italia Viva accusa 

pari-opportunita,-italia-viva-accusa 

ROSETO. «Dopo il ritiro nello scorso consiglio comunale della delibera sulla commissione urbanistica, ieri l’amministrazione Pavone-Nugnes ha deciso di ritirare il punto riguardante la commissione Pari opportunità prevista nel consiglio di stasera. Sono proprio inadeguati». A dirlo sono i consiglieri d’opposizione di Italia Viva Teresa Ginoble e Nicola Petrini, replicando a chi, durante i cinque anni precedenti, li aveva attaccanti. Il riferimento è a Enio Pavone, allora consigliere d’opposizione, molto critico nei confronti dell’amministrazione Di Girolamo.

«Oggi Pavone si ritrova a puntellare e tenere in vita una maggioranza di inadeguati», continuano Ginoble e Petrini, «ufficialmente il ritiro del punto è stato motivato con la mancanza di nominativi designati da associazioni, organizzazioni e cooperative, ma è evidente che dietro al ritiro di un secondo punto nel giro di due consigli comunali si sta palesando l’approssimazione politica di questa maggioranza». I due consiglieri d’opposizione inoltre tornano sugli equilibri politici dell’attuale maggioranza guidata dal sindaco Mario Nugnes. «C’è un sindaco tenuto ostaggio da un gruppo consigliare, quello di Pavone, che rivendica autonomia politica», precisano Ginoble e Petrini, «ne decide le sorti, ma poi dall’alto della sua esperienza non riesce a mettere al riparo delle gaffe politiche la sua stessa maggioranza. Eppure da questa amministrazione, che ha sbandierato anche la forte presenza delle quote rosa, mai ci saremmo aspettati uno scivolone sulle Pari opportunità. Gli assessori competenti dovrebbero leggere le delibere prima del loro deposito. È importante che tutto ciò avvenga prim’ancora dell’annuncite e delle fughe in avanti». (l.v.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: