attualità

L’ex distributore nel degrado diventa parcheggio per 18 auto 

l’ex-distributore-nel-degrado diventa-parcheggio-per-18-auto 

Completata la bonifica dell’impianto alle porte del centro storico, gli stalli per i mezzi sono gratuiti L’assessore Rispoli: «Siamo al lavoro per aumentare le aree per i posteggi, troveremo nuovi spazi»

CHIETI. In centro storico arrivano 18 nuovi parcheggi gratuiti. Gli spazi per la sosta libera sono stati ricavati al posto dell’ex distributore di carburanti lungo via Olivieri, per anni un monumento al degrado. Ieri, i lavori per la segnaletica sotto le indicazioni della polizia municipale. «Una rinascita nel cuore della città, prosegue il nostro impegno per trovare altri stalli per la sosta», questa la dichiarazione dell’assessore ai lavori pubblici Stefano Rispoli.

In una città che sconta la carenza di posti auto, soprattutto nella parte alta, i nuovi parcheggi sono manna dal cielo. Nuovi parcheggi e un’area di sosta riqualificata e agibile che prende il posto del degrado che ha regnato sull’ex distributore fino allo smantellamento della pompa, la bonifica ambientale dei serbatoi e la demolizione del gabbiotto avvenuti lo scorso ottobre. «Era uno scempio, oggi è un’area di sosta con spazi vitali a servizio della città», annunciano il sindaco Diego Ferrara e il vice Paolo De Cesare, assessore alle attività produttive. Il recupero dell’ex distributore era uno dei punti programmatici delle liste civiche di De Cesare.

Ferrara, De Cesare e Rispoli parlano a una voce sola di obiettivo raggiunto: «Chieti», dicono, «si riappropria di uno spazio del suo centro storico rimasto a lungo inutilizzato e inutilizzabile, perché non bonificato e messo in sicurezza. Il degrado di cui è stato ricettacolo non ha più ragion d’essere, grazie a un impegno che unisce più settori dell’amministrazione. Dalle attività produttive che hanno seguito l’iter e lavori dello smantellamento, ai lavori pubblici e mobilità, che hanno reso di nuovo utilizzabile l’area». Con la cancellazione dei parcheggi in piazza San Giustino per i lavori, la necessità di posti auto si è fatta sentire ancora di più: «Abbiamo scelto di destinarvi parcheggi, perché questa è la più grande mancanza sentita in città», dicono il sindaco, De Cesare e Rispoli, «sin dal primo giorno abbiamo lavorato per recuperare tutti gli stalli possibili, in via della Liberazione, in largo Cavallerizza, nonché su via dei Vezi. Molto faremo su questo fronte anche nel prossimo futuro, per ora abbiamo 18 stalli in più, due dei quali destinati ai disabili e due a disco orario. Tutti i nuovi stalli», sottolineano, «sono gratuiti».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: