cronaca

Sospiri sull’approvazione della finanziaria: “Ottimo lavoro della Regione Abruzzo”

sospiri-sull’approvazione-della-finanziaria:-“ottimo-lavoro-della-regione-abruzzo”

Dai finanziamenti per i nuovi impianti di risalita del comprensorio sciistico abruzzese ai fondi per la realizzazione di due Case dello Studente, una a Chieti l’altra a Pescara, dai contributi per i Comuni piccoli o medi ai fondi per il turismo, le strutture museali e i grandi eventi sportivi, come il Giro d’Italia e o i Mondiali di Pallavolo. Sono, in sintesi, solo alcune delle voci che caratterizzano una finanziaria regionale solida, utile, che è stata, senza dubbio, migliorata dalla maggioranza di Governo e dalla Giunta regionale. Il dato fondamentale è che già oggi la Regione Abruzzo ha la sua finanziaria approvata nei tempi, contemporaneamente pensiamo che il Parlamento approvava la sua finanziaria a testimoniare le difficoltà che caratterizzano la composizione di un bilancio pubblico in questi anni di pandemia. Credo che sia stato fatto un ottimo lavoro e comunque quel bilancio dovrà essere necessariamente arricchito nel corso dell’anno, quando il Governo ci farà sapere quali sono le partite economiche disposte per l’Abruzzo, ad esempio, nel comparto sanitario”. È il commento del Presidente del Consiglio della Regione Abruzzo Lorenzo Sospiri all’approvazione della Finanziaria regionale.

La Regione Abruzzo ha la sua finanziaria approvata poco dopo la mezzanotte del 30 dicembre – ha rimarcato il Presidente Sospiri -, arrivando entro i termini per attendere doverosamente il parere dei Revisori dei Conti su una legge di bilancio che ha dovuto correggere in corso d’opera voci e capitoli a causa di una sentenza della Corte Costituzionale che ha tolto dalle disponibilità 17 milioni di euro per costituire un fondo di accantonamento per una legge voluta dal centrosinistra e prima osservata dalla Corte dei Conti e poi caducata dalla Corte Costituzionale. La maggioranza è stata indiscutibilmente compatta nell’approvare comunque una finanziaria che ha subito una inevitabile manovra correttiva in aula e il Consiglio regionale ha fatto sì che ci fosse sicurezza sul rispetto degli equilibri di bilancio senza inserire una nuova tassazione, dunque siamo riusciti a risanare senza tassare. E veniamo alle voci più strategiche: abbiamo inserito un finanziamento di ulteriori 3milioni 600 mila euro per il trasporto pubblico locale; abbiamo disposto gli stanziamenti necessari per i cofinanziamenti della Regione per gli FSC, il fondo di sviluppo e coesione, per i PSR – Piani di Sviluppo Rurale e i FESR, da cui ci aspettiamo una mole importante di economie utili per lo sviluppo e la crescita economica e sociale della Regione; abbiamo disposto 1milione 700mila euro per altre voci inerenti il comparto Agricoltura, tra cui i rimborsi agli agricoltori per i danni subiti dalla fauna selvatica; e ancora due finanziamenti di 1milione 500mila euro per il 2022 e 700mila euro per il 2023 per dare piena contezza economica alla realizzazione di due Case dello Studente, la prima nell’ex Caserma Pierantoni a Chieti, la seconda nell’ex Ferhotel di Pescara, due progetti che ora veramente potranno partire con assoluta certezza. Abbiamo dato – ha proseguito il Presidente Sospiri – piena copertura di finanziamenti per 1milione di euro per il turismo e per finanziare i grandi eventi sportivi, come il Giro d’Italia e i Mondiali di Pallavolo; abbiamo determinato un fondo per ricaricare il de minimis per i pescatori per prevedere un ristoro nel caso avessero problemi derivanti dall’insabbiamento del porto o dalla costruzione del nuovo porto. Abbiamo finanziato i nuovi impianti di risalita-funivie delle stazioni sciistiche abruzzesi, e previsto finanziamenti per il Museo dell’800 a Pescara e un contributo per il Museo della Perdonanza a L’Aquila. Abbiamo poi predisposto un numero adeguato di ulteriori milioni di euro per fare opere nei Comuni piccoli, piccolissimi e medi e per finanziare quelle Associazioni culturali e sportive che stanno soffrendo a causa della pandemia, ma che nonostante tutto resistono e sono in vita rappresentando una parte importante del nostro patrimonio culturale. In sintesi – ha ancora sottolineato il Presidente Sospiri – ritengo di poter dire che il Consiglio regionale ha svolto un lavoro eccellente, testimoniato, peraltro, anche dall’atteggiamento delle opposizioni che in aula hanno approvato a favore anche degli emendamenti o, al più, si sono astenute, al di là degli schieramenti, dunque sono senza dubbio soddisfatto”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: