attualità

Cultura in lutto per la morte di Medea 

cultura-in-lutto-per-la-morte-di-medea 

VASTO. Il mondo della cultura a Vasto è in lutto. Ieri mattina è morto il professore Luigi Alfiero Medea, 76 anni, docente, giornalista ed ex collaboratore del Centro. Il cuore del fondatore del Premio nazionale Histonium ha cessato di battere nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Pio di Vasto. Meno di un mese fa era stato colpito da un malore. Inutili le cure prestate dai medici nei presidi ospedalieri di Vasto e di Chieti.

Pubblicista dal 1967, accademico degli Immortali d’Italia dal 1970, è stato redattore capo di “Vasto Domani” e ha collaborato con vari giornali e riviste letterarie. Medea aveva legato il suo nome al Premio nazionale Histonium ma in realtà è stato l’autore di tante pubblicazioni.


Nato a Carmiano (Lecce) fra una settimana avrebbe compiuto 77 anni. Era a Vasto dal 1984. Tanti i riconoscimenti ottenuti: il Premio internazionale “Zagara di Rosarno” e, nel maggio 1985, a Firenze, il “2° Premio internazionale San Michele”.  Nel corso degli anni aveva aggiunto al suo curriculum tre importanti riconoscimenti: Premio internazionale “Bologna d’Oro” per Letteratura e arte, primo Premio per la “Poesia d’Amore” al concorso “Regioni d’Italia” 1985 (Roma), proclamazione di “Poeta d’Europa” nel Salone di rappresentanza del Comune di Carrara”.


A Vasto ha scritto diversi volumi dedicati agli emigranti vastesi. Docente in diversi istituti cittadini, Medea lascia la moglie Angela Tommasi. I funerali vengono celebrati oggi, domenica 2 gennaio, alle ore 11,30, nella chiesa parrocchiale di San Marco.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: