pescara

Scuole, riapertura il 10 gennaio 

scuole,-riapertura-il-10-gennaio 

Ordinanza della sindaca Russo per sottoporre gli studenti a tampone l’8 gennaio, prima del rientro

FRANCAVILLA. Screening di massa per la popolazione di Francavilla sabato 8 gennaio e riapertura delle scuole solo lunedì 10, anziché il 7. Sono queste le decisioni prese dalla sindaca Luisa Russo, anche alla luce dell’incremento dei casi di coronavirus sul territorio, al fine di provare a tenere sotto controllo la recrudescenza della pandemia.

Ieri pomeriggio la prima cittadina ha firmato l’ordinanza con cui si proroga la chiusura di tutte le scuole cittadine, così da poter sottoporre gli studenti a tampone prima del ritorno sui banchi.

In precedenza, la sindaca aveva avuto un incontro con la Asl, al termine del quale è arrivato il via libera per lo screening della popolazione. L’appuntamento è per sabato 8 gennaio all’interno del centro del riuso, la sede deputata alla somministrazione dei vaccini in contrada Valle Anzuca, dalle 9 alle 13 e poi dalle 15 alle 19.

Possono accedere al test tutti i cittadini di Francavilla e le persone che lavorano in città, a partire dai 6 anni di età in su. La partecipazione è libera e volontaria, basta mettersi in fila e aspettare il proprio turno, esattamente come accaduto lo scorso anno, quando lo screening è stato organizzato alla Sirena. Per fare questo, però, è necessario il contributo dei volontari, e in tal senso la sindaca ha lanciato un appello per reclutare persone appartenenti alle professioni sanitarie, disponibili a prestare servizio per qualche ora, così da cercare di accontentare tutti i richiedenti. Chiunque fosse disposto a fornire il proprio contributo alla causa può comunicare la sua disponibilità, telefonando ai numeri 0854920216 oppure 0854920249 o, in alternativa, scrivendo all’indirizzo sindaco@comune.francavilla.ch.it, indicando i propri dati, numero di telefono, professione svolta e disponibilità oraria. Sarà poi cura degli uffici ricontattare chi si sarà offerto volontario. Nel frattempo, dopo la confusione di mercoledì data dal grande afflusso di non prenotati, ieri mattina è tornata la calma nel centro vaccinale, grazie anche a un’attività di prefiltraggio con cui chi non aveva appuntamento è stato respinto. In questo modo, la somministrazione dei vaccini è proseguita senza particolari difficoltà.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: