attualità

Tribunale a rischio chiusura: è sciopero  

tribunale-a-rischio-chiusura:-e-sciopero- 

L’Ordine degli avvocati annuncia tre giorni di astensione dalle udienze dal 19 al 21 gennaio 

VASTO. Il Consiglio dell’ordine degli avvocati di Vasto ha proclamato l’astensione dall’attività giudiziaria il 19, 20 e 21 gennaio. Mercoledì 19, alle 10, si terrà un’assemblea straordinaria degli iscritti, che si svolgerà sulla piattaforma telematica a causa dell’emergenza Covid.

«L’astensione», spiega il presidente del Consiglio dell’ordine, l’avvocato Vittorio Melone, «si è resa necessaria vista la situazione che si sta verificando. La soppressione del tribunale di Vasto è intollerabile e non conciliabile con alcun principio di corretta amministrazione, né risponde alle domande di giustizia dei cittadini. In particolare», prosegue il presidente dell’Ordine degli avvocati, «l’assenza di comunicazioni e interlocuzione rende estremamente incerta la futura efficienza e funzionalità di ben sei tribunali su 8 del Distretto della Corte d’appello d’Abruzzo e, in particolare, dei territori come il Vastese, che da tempo risultano teatro di un preoccupante incremento di fenomeni criminosi. A tal proposito basti ricordare che negli ultimi cinque anni, il tribunale di Vasto ha celebrato ben 4 maxi processi coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia con il coinvolgimento di oltre 100 imputati. Il nostro motto è mai arrendersi e non intendiamo farlo», conclude il presidente Melone.

Il territorio è estremamente preoccupato perché la chiusura del tribunale porterebbe alla chiusura della Procura e del commissariato di polizia. Il Vastese, crocevia di inquietanti traffici, si ritroverebbe in difficoltà. La politica, senza distinzione di colore, sta cercando di fare l’impossibile per salvare il presidio di giustizia che rappresenta un baluardo difensivo per l’intera regione.

Purtroppo fino ad oggi il governo è parso irremovibile. Il 2021 si è concluso senza riuscire ad inserire l’argomento nella legge di bilancio. Il 2022 si apre quindi con una grossa incognita sul futuro della giustizia nel Vastese. Alla soppressione mancano ormai nove mesi.

Il futuro è incerto e pieno di problemi. Gli avvocati salgono sulle barricate sperando possa servire a riportare l’attenzione sulla delicata questione. (p.c.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA .

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: