cronaca

Addio all’imprenditore del mobile Monaco 

addio-all’imprenditore-del-mobile-monaco 

Mosciano, Benito aveva 85 anni e con i tre fratelli aveva gestito la storica azienda. Oggi i funerali

MOSCIANO. Nella serata di mercoledì si è spento all’ospedale Mazzini di Teramo Benito Monaco, 85 anni, uno dei pionieri moscianesi del mobile che ha dato lustro sul territorio a questa importante attività.

Il mobilificio Fratelli Monaco nacque alla fine degli anni ’50 del secolo scorso su iniziativa di Luca (detto Dante), Galliano e Bruno Monaco i quali, nel 1962, accolsero nell’azienda il fratello Benito appena tornato dal Venezuela. In quegli anni tanti della provincia di Teramo cercarono fortuna in America Latina. Così fu pure per Benito che intraprese lontano dalla sua Mosciano diverse attività di natura artigianale. Tra queste anche quella della lavorazione del legno. Tornato in patria, il sodalizio dei Monaco si rafforzò notevolmente ed è andato con il vento in poppa per diversi anni arrivando a dare lavoro fino a 70 persone. Pian piano poi il boom economico è finito, con gli anni della crisi che non hanno risparmiato il settore del mobile con la chiusura di quasi tutte le fabbriche, industriali e artigiane del ramo. Ma la famiglia di Benito Monaco, conservando il marchio, ha voluto continuare l’attività, ma solo sotto il profilo commerciale per la vendita di mobili. E Benito mercoledì mattina si è recato come sempre al negozio dove è rimasto prima di accusare un malore che nel pomeriggio ha scatenato un improvviso peggioramento delle sue condizioni fino a causarne la morte.

La notizia del decesso si è diffusa immediatamente nella cittadina e non solo, visto il vasto campo di amicizie e conoscenze tenuto dalla famiglia Monaco. Benito lascia la moglie Concettina, i figli Simonetta, Marco e Ladislao e il fratello Bruno. I funerali si svolgeranno oggi alle ore 14.30 nella chiesa madre di Mosciano.(al.al.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: