pescara

E in città e a Montesilvano 524 contagiati 

e-in-citta-e-a-montesilvano-524-contagiati 

Boom di nuovi casi: nell’ultima settimana oltre mille montesilvanesi hanno scoperto di essere positivi

PESCARA. Pescara continua ad essere la città con più contagi in assoluto e questo ormai da settimane tanto che, in poco tempo, l’incidenza ha raggiunto livelli record, sopra i duemila. Ieri, si sono registrati altri 353 nuovi casi. E purtroppo, insieme ai contagi, crescono anche i decessi.

Ad essere colpita, è un po’ tutta l’area metropolitana. Dopo il capoluogo adriatico il triste primato dei casi spetta a Montesilvano, seconda per contagi nel Pescarese e terza in Abruzzo, dopo Pescara appunto e Teramo.

Nella giornata di ieri sono stati 171 i nuovi casi emersi attraverso tamponi molecolari o antigeni. Un numero leggermente più basso rispetto a quello registrato dalla Asl di Pescara il giorno precedente, ossia martedì, quando i nuovi positivi erano stati 232.

Analizzando i dati dell’ultima settimana, invece, sono complessivamente 1.063 i montesilvanesi che hanno scoperto di essere stati contagiati, con punte di 232 casi giornalieri, appunto quelli dell’11 gennaio, e giornate in cui i casi hanno superato di poco quota 60, come lunedì scorso, anche se il calo dei nuovi positivi è stato dettato dal numero inferiore di tamponi effettuati solitamente la domenica. Andando indietro di qualche giorno, dall’inizio del 2022 sono stati complessivamente 1.862 i nuovi positivi emersi a Montesilvano, con la giornata più nera registrata il 5 gennaio, quando i casi scovati sono stati ben 255. Tra i nuovi positivi dell’ultima settimana sono compresi anche i 53 bambini dai 5 ai 18 anni risultati positivi durante lo screening riservato agli studenti e svoltosi lo scorso fine settimana al Pala Dean Martin al quale hanno preso parte 2.605 giovani montesilvanesi.

In pratica sono risultati positivi due studenti ogni cento tamponi effettuati. I più numerosi a sottoporsi al test sono stati i bambini di 11 anni (279), seguiti da quelli di 13 anni (240) e quelli di 12 (214), mentre il numero più basso è quello relativo ai bambini della scuola dell’infanzia di 5 anni (121). Diversi, tuttavia, i dati relativi alle positività dove al primo posto compaiono i ragazzini di 12 anni, con 9 positivi, seguiti da quelli di 7 anni (8), 8 anni (6).

(a.l.)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: