attualità

Ruba in casa, ladro incastrato dai video 

ruba-in-casa,-ladro-incastrato-dai-video 

Un 64enne sinti di Pescara identificato dopo un mese grazie alle telecamere di sorveglianza: scatta la denuncia 

MIGLIANICO . Aveva tentato il furto in un’abitazione, approfittando dell’assenza della famiglia residente. La stessa che però, proprio nel momento in cui il ladro stava mettendo a segno il colpo, ha fatto ritorno a casa. Il malvivente si è dato così alla fuga, facendo perdere le tracce di sé. Sono andate avanti per un mese le indagini condotte dai carabinieri della stazione di Miglianico, che hanno portato all’identificazione dell’autore del tentato furto. Si tratta di un 64enne sinti di Pescara, O.D.R. le iniziali, senza lavoro e già noto ai carabinieri per plurimi ed identici precedenti. I militari dell’Arma sono riusciti a risalire a lui grazie ad un’approfondita attività investigativa, che ha dato l’esito sperato anche grazie al contribuito del sistema di videosorveglianza comunale, fondamentale nell’individuare il ladro.

Il tentato furto nell’abitazione miglianichese è avvenuto verso la fine dello scorso anno. L’uomo, approfittando dell’assenza dei proprietari, si era introdotto nella loro abitazione ma aveva dovuto rivedere i suoi piani accorgendosi del ritorno degli stessi padroni di casa. Il ladro si era dileguato a bordo di un’utilitaria, di cui i derubati erano riusciti ad annotare la targa parziale.

Proprio grazie alla videosorveglianza, i carabinieri sono riusciti ad individuare la targa e ad identificarne il conducente che, tra l’altro, era stato denunciato dagli stessi carabinieri solo alcuni mesi prima per aver sottratto un portafogli da un’auto in sosta nelle vicinanze di un’attività della zona industriale del paese. Il 64enne è stato denunciato in stato di libertà alla procura di Chieti per tentato furto in abitazione ed il questore Annino Gargano, su richiesta dei carabinieri, gli ha applicato la misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio, con il divieto di fare ritorno a Miglianico per 3 anni. In caso di violazione, visto che non era la prima volta che si trovava in zona per compiere furti di vario genere, rischia l’arresto da uno a sei mesi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: