pescara

Ruggero: stop agli allagamenti, ecco le priorità per quest’anno 

ruggero:-stop-agli-allagamenti, ecco-le-priorita-per-quest’anno 

Il nuovo assessore ai Lavori pubblici annuncia le opere in partenza: «Un milione per via Verrotti» Previsti anche cantieri per contenere le frane sulla collina e piste ciclabili verso il lungomare

di Antonella Luccitti

MONTESILVANO. Lavori anti-allagamento, interventi di mitigazione del rischio idrogeologico, riqualificazione urbana di alcuni quartieri e nuove piste ciclabili per collegare le zone periferiche al centro cittadino e alla riviera. Sono tanti i lavori pubblici che nel corso del 2022 vedranno cantieri spuntare sulle strade di Montesilvano, mentre diversi sono già in corso. A tracciare il punto delle principali opere che saranno realizzate nella città adriatica è il neo assessore Lino Ruggero, esponente di Fratelli d’Italia, al quale il sindaco Ottavio De Martinis ha assegnato qualche giorno fa, tra le altre, anche la delega ai lavori pubblici.

«Ringrazio il mio partito e il primo cittadino per la fiducia», commenta, «e farò del mio meglio per portare avanti l’incarico per il bene della città». Nonostante l’impegno gravoso, per una città di 54mila abitanti con una lunga lista di finanziamenti corposi in arrivo da più fronti e relativi agli interventi più variegati, Ruggero non si dice affatto spaventato dal peso della responsabilità. «Finalmente stanno iniziando ad arrivare fondi importanti per il nostro territorio che, dopo gli anni d’oro dell’urbanistica, non si vedevano da almeno dieci anni», commenta. «Questo sia perché stanno aumentando le opportunità messe a disposizione dai bandi regionali, nazionali e comunitari, sia per la bravura degli uffici tecnici e del dirigente, che stanno riuscendo a intercettarli, e sia per la determinazione della nostra amministrazione nel portare avanti il programma». A cominciare dai lavori anti-allagamento e relativi al dissesto idrogeologico che Ruggero, da montesilvanese, ritiene prioritari per la città. «È fondamentale risolvere il problema dei collettori e delle linee di acque bianche e nere che, troppo spesso, creano gravi disagi ai cittadini. A tal proposito, a breve partirà un intervento molto importante, da quasi un milione di euro, su via Verrotti. A questo si aggiungono gli interventi attualmente in corso per la difesa del suolo e il consolidamento delle zone collinari a rischio idrogeologico, come quelli su via Togliatti, Contrada Trave e piazza Galli a Montesilvano Colle. Solo partendo dalle basi, quindi dai sottoservizi, possiamo poi passare all’asfalto, ai marciapiedi, alle piste ciclabili e al decoro delle strade».

Ingenti finanziamenti sono in programma per la riqualificazione urbana di alcune zone di Montesilvano: «Sotto questo fronte, insieme al sindaco, mi sto rapportando anche con il comandante della polizia locale Nicolino Casale», prosegue Ruggero, «perché in alcune strade bisogna valutare anche un cambio della viabilità per consentire la realizzazione di piste ciclopedonali o di parcheggi. Passando ai finanziamenti ottenuti, abbiamo 3 milioni di euro per via Vestina, 1,5 milioni di euro per corso Umberto, un milione per viale Europa, 1,8 milioni per via D’Andrea».

Tra le risorse previste, ci sono poi 400mila euro per l’Auditorium Sciarretta, 400mila per l’ex stazione Fea di via Michetti, 750mila euro per piazza Montanelli e due milioni di euro per il nuovo municipio. Tra i progetti finanziati anche il completamento di una delle incompiute più longeve della città: il bocciodromo di via Chiarini. «Abbiamo previsto 400mila euro per completare quell’opera che la città attende da oltre 20 anni», spiega. «A questo, ovviamente, si aggiunge una lunga lista di progetti che la nostra amministrazione ha in mente e per i quali speriamo di ottenere presto ulteriori finanziamenti».

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: