cronaca

Orso filmato, Di Santo (Parco) bacchetta gli animalisti Enpa

orso-filmato,-di-santo-(parco) bacchetta-gli-animalisti-enpa

VILLALAGO. Il presidente della Comunità del Parco d’Abruzzo invita l’Ente nazionale protezione animali a ritirare la denuncia contro ignoti sporta in seguito all’incontro avvenuto lo scorso mese a…

VILLALAGO. Il presidente della Comunità del Parco d’Abruzzo invita l’Ente nazionale protezione animali a ritirare la denuncia contro ignoti sporta in seguito all’incontro avvenuto lo scorso mese a Villalago tra un pastore tedesco e l’orso Juan Carrito. «Una decisione», afferma Antonio Di Santo, «che non contribuisce alla salvaguardia dell’orso, ma rischia di esasperare un dibattito già dai toni non sempre costruttivi». Tuttavia, «senza minimizzare, né banalizzare l’episodio, e ribadendo la necessità di condurre sempre e comunque i cani al guinzaglio», Di Santo si dissocia dall’iniziativa intrapresa dall’Enpa. «La salvaguardia degli orsi rappresenta un obiettivo ambizioso e complesso da raggiungere recante con sé sfide ancora sconosciute come la convivenza e la condivisione degli spazi tra uomo e orso», osserva il sindaco di Opi, «inoltre tutta la vicenda di Juan Carrito si snoda all’interno del più ampio tema degli orsi confidenti e condizionati. Per cui il futuro della tutela degli orsi bruni marsicani e il destino della specie si giocheranno anche e soprattutto sulla capacità, da parte dei diversi soggetti coinvolti, pubblici e privati, di saper gestire tali fenomeni. Pur ribadendo l’importanza di comportamenti responsabili da parte di tutti, le finalità di protezione e conservazione dell’orso bruno marsicano non passano attraverso la criminalizzazione di singoli episodi, o la persecuzione dei cittadini». (f.d.m.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: