cronaca

L’ex rettrice Inverardi al timone del Gran Sasso Science Institute 

l’ex-rettrice-inverardi-al-timone del-gran-sasso-science-institute 

Unica candidata, sostituirà Eugenio Coccia dal 2016 alla guida del secondo ateneo del capoluogo La sua scesa in campo è stata ufficializzata nel corso di un’assemblea, ma si voterà il 19 maggio  

di Michela Corridore

L’AQUILA. L’ex rettrice dell’Università dell’Aquila, Paola Inverardi, prenderà nei prossimi mesi il timone del Gran Sasso Science Institute (Gssi), secondo ateneo del capoluogo. Unica candidata al ruolo, Inverardi sostituirà Eugenio Coccia, dal 2016 primo rettore dell’istituto, nato dopo il terremoto. Le elezioni si terranno il 19 maggio, in prima convocazione, ma la candidatura è stata ufficializzata già ieri sera nel corso di un’assemblea nella sede del Gssi, l’ex palazzo Gil alla Villa Comunale.

LE ELEZIONI

Con il decreto firmato dal decano del corpo accademico Pierangelo Marcati sono state indette nei mesi scorsi le elezioni del rettore del Gran Sasso Science Institute per il sessennio 2022-2028. Le votazioni si svolgeranno il prossimo 19 maggio. Le eventuali seconda e terza votazione sono fissate rispettivamente per il 23 e 24 maggio. Si voterà a distanza, in modalità telematica. Secondo il decreto, che stabiliva il termine per le presentazioni delle candidature entro il 26 aprile, «sono idonei a ricoprire la carica di rettore i professori ordinari di università italiane con una riconosciuta qualifica scientifica internazionale e una profonda conoscenza del sistema della ricerca in Italia e all’estero, che assicurino un numero di anni di servizio pari almeno alla durata del mandato».

LA PRIMA RETTRICE

Requisiti che non mancano a Paola Inverardi, prima donna al vertice dell’Ateneo aquilano che si candida allo stesso ruolo nel Gssi. Dal 2013 al 2019, rettrice dell’Università, Inverardi, ordinaria di Informatica al Disim (Dipartimento di Ingegneria, Scienze dell’informazione e Matematica), è stata nominata tra i 71 nuovi fellows dell’Acm, l’Association for computing machinery, la più grande e importante associazione internazionale di informatica. È stata, inoltre, tra i fondatori proprio del Gssi, insieme a Eugenio Coccia, nominato primo direttore dell’Ateneo, e Pierangelo Marcati.

GSSI

La scuola superiore universitaria a ordinamento speciale, nata nel 2012 come istituto di ricerca e di alta formazione dottorale dipendente dall’Istituto nazionale di fisica nucleare, è stata stabilizzata e resa autonoma nel 2016. L’istituto prese vita in seguito al sisma del 2009, per volere del ministero dell’Economia e l’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (Ocse) con l’obiettivo di programmare il rilancio economico dell’area. L’istituto ha operato inizialmente in via sperimentale. Nel 2016 l’Università è stata definitivamente stabilizzata con decreto del Consiglio dei ministri. L’8 agosto 2016 il direttore Coccia è stato nominato primo rettore dell’Ateneo. Quattro le linee di ricerca: Fisica, Informatica, Matematica e Scienze sociali.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: