pescara

BORGHI PIU’ BELLI D’ITALIA: ZAFFERANO NAVELLI PROTAGONISTA QUARTO EVENTO DI AVVICINAMENTO

borghi-piu’-belli-d’italia:-zafferano-navelli-protagonista-quarto-evento-di-avvicinamento

L’AQUILA – “C’è un luogo dove in autunno si può ammirare uno dei più straordinari spettacoli della natura: alla luce radente i campi sembrano incendiati, invece sono ricolmi di milioni di fiori violacei ognuno dei quali ha uno stimma dal colore rosso incandescente, sullo sfondo si scorgono le cime austere di alte montagne. Sembra di essere in Asia, in Arabia, invece basta darsi un pizzicotto per accorgersi di essere nel cuore dell’Italia, in provincia dell’Aquila, sull’altopiano di Navelli, a una ventina di chilometri dal capoluogo. È lo splendore della coltivazione dello zafferano, la spezia, cioè il cibo, più prezioso del mondo, un oro vegetale che al grammo costa quanto e più dell’oro vero”.

Così il giornalista e scrittore Francesco Arrigoni descrisse Navelli e questo è il borgo, che domenica 8 maggio pv ospiterà il quarto evento di avvicinamento al 14 o Festival Nazionale dei Borghi più belli d’Italia, che sarà dedicato all’oro rosso d’Abruzzo, ossia lo zafferano prodotto nell’Altopiano di Navelli, considerato per la sua qualità e valore il migliore al mondo.

Dall’altopiano sul quale sorge, il borgo aquilano si mostra in tutta armonia con la natura ed offre ai suoi visitatori un’atmosfera ferma nel tempo, un’ambientazione suggestiva che quest’anno ha contribuito a far classificare al quarto posto Navelli nel concorso nazionale de “Il Borgo dei Borghi” di Kilimangiaro, la trasmissione di RAI 3 condotta da Camila Raznovich.

Domenica mattina l’Associazione de “I borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise” sarà ospite a Navelli, dove terrà l’assemblea presso il Municipio e poi sarà accompagnata in una passeggiata per i vicoli e le strade del borgo, alla scoperta della storia antica del posto.

Da sempre conosciuto come “il paese dello zafferano”, Navelli ha saputo rendere unica la sua identità, legandola alla coltivazione del fiore viola più prezioso dell’oro, quasi a insinuare nel visitatore una sorta di analogia tra la vita comunitaria e la coltivazione del fiore stesso. Occuparsi di una comunità, in effetti, richiede la stessa tenacia e abilità che occorrono per prendersi cura dello zafferano: entrambi muovono le persone verso la socialità e la collaborazione.

Il programma dell’evento di avvicinamento al Festival proseguirà nel pomeriggio, presso il Palazzo De Roccis, alle ore 16:00, con l’inaugurazione della mostra d’arte “Zafferano, l’oro rosso che germoglia” realizzata dall’Associazione “Nicola Zabaglia” in collaborazione con il Comune, il cui protagonista assoluto sarà appunto lo zafferano, rappresentato dagli artisti attraverso opere diverse.

Ospite d’onore per l’occasione sarà Grazia Francescato, leader ambientalista, giornalista e scrittrice da sempre schierata a difesa dell’ambiente. Seguirà, presso i locali e il giardino del Municipio, il cooking show dello chef stellato William Zonfa, ambasciatore dello Zafferano dell’Aquila DOP, che, coadiuvato dagli studenti dell’Istituto Alberghiero “Leonardo da Vinci – O. Colecchi” de L’Aquila, accoglierà gli ospiti con la preparazione di piatti, i cui Abbateggio – Anversa degli Abruzzi – Bugnara – Campli – Caramanico Terme – Casoli – Castel del Monte – Castelli – Città Sant’Angelo – Civitella del Tronto – Crecchio – Guardiagrele – Navelli – Opi – Pacentro – Penne – Pescocostanzo – Pettorano sul Gizio – Pietracamela – Pretoro – Rocca San Giovanni – Santo Stefano di Sessanio – Scanno – Tagliacozzo – Villalago Fornelli – Frosolone – Oratino – Sepino ingredienti principali saranno lo zafferano dell’Aquila DOP, il gambero rosa dell’Adriatico e la mozzarella di Campo Felice.

Il Presidente dell’Associazione “I borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise” Antonio Di Marco, esprimendo grande soddisfazione per il riconoscimento a Navelli del quarto posto nel concorso nazionale televisivo, si dice sempre più convinto della necessità di restituire ai borghi abruzzesi e molisani il giusto riconoscimento come luoghi attrattivi per i turisti italiani e stranieri.

“Lo zafferano, oro rosso d’Abruzzo, che con i suoi colori, il suo sapore unico, la sua delicatezza impreziosisce la gastronomia mondiale, è l’esempio di come dalle piccole idee, ben strutturate e finalizzate, si possa ottenere un grande risultato, nobile e universalmente valido. Navelli – aggiunge Di Marco – ha saputo più di ogni altro Borgo investire nella bellezza, scegliendo di valorizzare un fiore come lo zafferano per farne un prodotto di nicchia di alto valore,  riconosciuto a livello internazionale”.

“Lo zafferano dell’Aquila DOP: fiore simbolo di Navelli e di tutta la regione Abruzzo. Siamo orgogliosi e onorati di ospitare il quarto evento di avvicinamento al 14esimo festival nazionale dei Borghi più Belli d’Italia” – dichiara il sindaco di Navelli Paolo Federico – condividiamo appieno lo spirito dell’iniziativa e delle parole del giornalista Francesco Arrigoni che il presidente della Associazione “I borghi più belli d’Italia in Abruzzo e Molise”, Antonio Di Marco, ha utilizzato per presentare il nostro Comune e la sua spezia più famosa, lo zafferano.

Parole che fanno da giusta cornice al successo ottenuto da Navelli durante l’ultima edizione de Il Borgo dei Borghi e proprio sulla scia di questo successo ci apprestiamo ad ospitare la kermesse destinata a valorizzare i borghi d’Italia e impreziosita, nel nostro caso, dalla presenza dello chef William Zonfa e della scrittrice Grazia Francescato, oltre che da tante altre personalità. Invitiamo tutti a partecipare alla manifestazione che vedrà anche l’inaugurazione della mostra d’arte intitolata, “Zafferano, l’oro rosso che germoglia” presso palazzo de Roccis. Con l’auspicio che la prossima edizione della manifestazione Il Borgo dei Borghi possa continuare a mostrare le bellezze, tutte da valorizzare, del nostro Abruzzo.

Nell’ambito delle attività previste e programmate dalla Regione Abruzzo all’interno del progetto d’internazionalizzazione che ha avuto come manifestazione principale “Expo Dubai 2020”, ARAP, quale soggetto attuatore delle medesime e con il patrocinio dell’assessorato all’Agricoltura, organizza una missione imprenditoriale in Abruzzo nella due giorni del 09 e 10 maggio 2022 con incontri di networking e B2B con 28 operatori provenienti dall’Arabia Saudita. Principale obiettivo dell’operazione sarà quello di istaurare relazioni istituzionali e commerciali forti tra un Paese Medio Orientale importante ed in crescita come quello saudita e la regione Abruzzo. Ci sarà una tappa a Navelli in occasione della manifestazione dell’evento di avvicinamento alla 14 a edizione del Festival nazionale dei borghi più belli d’Italia al fine di far conoscere il territorio e nello specifico lo zafferano, è prevista una masterclass con lo chef Zonfa. La delegazione si tratterrà in Abruzzo per 4 giorni e sono previste una serie di tappe per toccare con mano le eccellenze sia paesaggistiche che di prodotti che la nostra regione offre.

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Articolo


    Rispondi

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: