cronaca

Docente uccisa da treno in corsa, i familiari: “Non è suicidio, i pm indaghino”

docente-uccisa-da-treno-in-corsa,-i-familiari:-“non-e-suicidio,-i-pm-indaghino”

I familiari di Raffaella Maietta, la docente di 55 anni travolta e uccisa da un treno in corsa, chiedono ai pm di indagare sulla morte della donna. La tragedia giovedì 5 maggio nella stazione di Marcianise (Caserta) mentre la docente si stava recando a lavoro.

I familiari hanno nominato due avvocati – Raffaele e Gaetano Crisileo – che a breve presenteranno un esposto alla Procura di Santa Maria Capua Vetere.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: