pescara

La nuova piazza di Villa Carmine: lavori al via, sarà pronta in 4 mesi 

la-nuova-piazza-di-villa-carmine: lavori-al-via,-sara-pronta-in-4-mesi 

Sorgerà nella zona alle spalle del parco Guy Moll di via Vestina e sarà intitolata a Beniamino Di Blasio Nel progetto sono compresi anche una rotatoria, una fontana potabile e un parcheggio da dieci posti 

di Antonella Luccitti

MONTESILVANO. La nuova piazza di Villa Carmine sarà pronta dopo l’estate. Dopo le ultime procedure burocratiche in corso, a breve partiranno gli interventi che, in quattro mesi, consegneranno a uno dei quartieri più popolosi della città un luogo di incontro e condivisione che finora mancava nell’area Vestina più interna. A garantire come l’iter di realizzazione della nuova opera pubblica montesilvanese proceda senza alcuna interruzione è il dirigente del settore lavori pubblici, Marco Scorrano, spiegando che sono attualmente in corso le ultime procedure di esproprio delle aree private necessarie alla realizzazione della piazza che porterà il nome di Beniamino Di Blasio, residente scomparso di Villa Carmine, molto conosciuto e apprezzato per le sue doti umane. «I lavori di realizzazione della nuova piazza partiranno quest’estate e avranno una durata di quattro mesi», spiega l’ingegnere Scorrano in merito all’opera che lo scorso novembre ha ricevuto via libera, all’unanimità, da parte del consiglio comunale di Montesilvano. Il nuovo luogo di incontro sorgerà su un’ampia area alle spalle del parco Guy Moll di via Vestina, all’incrocio tra via don Minzoni e via Madonna del Carmine, a pochi passi dall’omonima chiesa antica. «Da anni il quartiere attendeva questa riqualificazione», ha ricordato recentemente il consigliere comunale Feliciano D’Ignazio, tra i principali promotori dell’iniziativa. «L’intenzione è quella di restituire un piccolo pezzo di territorio al quartiere, trasformandolo da area degradata ad angolo di prestigio». La nuova piazza, che misurerà circa 900 metri quadrati, è stata pensata anche per tutelare le tradizioni locali: è infatti quello il luogo in cui ogni anno si svolgono feste parrocchiali e di quartiere. Oltre alla pavimentazione bicolore in betonella e porfido, l’intera piazza sarà circondata da un passaggio pedonale senza barriere architettoniche e fornito di percorso tattile per gli ipovedenti. L’intervento avrà un costo complessivo di circa 260mila euro, di cui una piccola parte destinata agli espropri di aree private. Nell’intervento è compresa anche la realizzazione di una rotatoria per regolare il traffico tra via Giovi, via don Minzoni e via Madonna del Carmine, così come la piantumazione di alberi, l’installazione di panchine, una fontana potabile e un parcheggio da dieci posti. «La zona dove nascerà largo Di Blasio», aveva ricordato la consigliera Alice Amicone a margine del via libera del consiglio comunale, «è stata edificata intorno al 2005 e a oggi non esistono luoghi aggregativi dove i giovani e gli anziani possano incontrarsi e socializzare». L’area, inoltre, si trova nelle vicinanze della scuola dell’infanzia per cui sarà sfruttata anche dai bambini per le loro attività all’aperto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: