cronaca

Il velo è oppressione, il velo è libertà

il-velo-e-oppressione,-il-velo-e-liberta

Prima le scuole vietate, poi – ed era una certezza – il ritorno del burqa. Nelle foto delle agenzie internazionali si vedono i venditori di Kabul che espongono e mostrano la loro merce, infinite file di abiti (ma si potranno definire così?) in gradazioni di bluette, con la grata sul volto e il tessuto a coprire tutto.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: