attualità

La Bandiera blu anche alle località Punta Penna, Vignola e San Nicola 

la-bandiera-blu-anche-alle-localita punta-penna,-vignola-e-san-nicola 

Il riconoscimento Fee non solo a Vasto Marina, ma anche ad alcune zone del litorale nord della città Menna: l’unione con i privati fa la forza. Barisano: notizia stupenda. Fioravante: ora più promozione 

di Paola Calvano

VASTO. L’unione fa la forza e se ad unirsi per un unico fine sono enti pubblici e operatori privati, il risultato è sicuramente positivo. La consegna della Bandiera blu quest’anno non solo a Vasto Marina ma anche alle spiagge di Punta Penna, Vignola e San Nicola, ne è la dimostrazione. «La nostra città», dice con orgoglio il sindaco Francesco Menna, «è quella che in Abruzzo ha ricevuto la Bandiera blu per più spiagge: ben quattro». Piergiorgio Molino, presidente del Consorzio Vivere Vasto Marina, ringrazia gli operatori. «L’unione fa la forza», afferma. «Dico grazie alle imprese associate al Consorzio. Il loro personale e i servizi che offrono garantiscono sicurezza ai turisti e salubrità all’ambiente». Quest’anno la Fee (l’ente che assegna le Bandiere blu) ha premiato Vasto con il vessillo anche alle località di Vignola e San Nicola, a nord. «È stato riconosciuto», dice Menna, «il grande lavoro fatto per ottenere spiagge belle e incontaminate. L’aver scommesso, come comunità di centrosinistra, per anni sulla Via Verde, le riserve, aree Sic, piste ciclabili e aver bloccato la cementificazione selvaggia ci ha fatto vincere in termini turistici, ambientali e sostenibili». Parimenti soddisfatti gli assessori all’ambiente e al turismo, rispettivamente Gabriele Barisano e Licia Fioravante. «Non avrei potuto ricevere notizia migliore», ha commentato Barisano. «Quando si raggiungono gli obiettivi la soddisfazione è doppia, sia per il risultato che per il lavoro svolto con passione. Cresce quindi ancor più lo stimolo ad ottenere ulteriori riconoscimenti per la nostra meravigliosa città che offre magnifiche spiagge incontaminate e sostenibili». Per Licia Fioravante Vasto ha ottenuto un risultato strepitoso. «Lo accolgo», dice, «con immenso piacere ed emozione. Le nostre acque sono sempre più blu e le nostre spiagge sempre più accoglienti, servite e curate, è proprio il caso di dirlo. Questo nuovo risultato consentirà di promuovere ancor più Vasto a livello turistico e sono certa che per la prossima stagione estiva saranno in tanti a scegliere la nostra città per le vacanze».

Il Consorzio Vivere Vasto Marina è già al lavoro per questo. Nato nel 2001, il sodalizio conta attualmente 70 operatori. Nonostante gli ultimi due anni non siano stati facili, balneatori e ristoratori si sono rimboccati le maniche. «Le finalità del Consorzio», ricorda Molino, «sono promuovere lo sviluppo delle imprese ma anche del territorio. Abbiamo realizzato tanti progetti, ma molto c’è ancora in cantiere. Le associazioni che hanno collaborato con noi sono state importanti per i programmi di educazione ambientale e prezioso è stato il contributo degli enti coinvolti. È stato un buon lavoro di squadra che ci consentirà di fregiarci di un importante riconoscimento di cui andiamo fieri».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: