cronaca

Coronavirus in Italia, il bollettino di oggi, 01 aprile: 22.673 nuovi casi

coronavirus-in-italia,-il-bollettino-di-oggi,-01-aprile:-22.673-nuovi-casi

.

Ieri record di vaccini

Ieri, 31 marzo, sono state somministrate in Italia 282.158 dosi di vaccino anti-Covid, il massimo in un giorno da inizio campagna, più vicino all’obiettivo di 300 mila somministrazioni al giorno fissato nel piano nazionale per la fine di marzo. Lo fa sapere il ministero della Salute.

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta sono stati rilevati 52 nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore, a fronte di 466 persone sottoposte a tampone. Il totale dei contagiati è di 929, 27 in più di ieri. I ricoverati al Parini sono 58, di cui nove in terapia intensiva. E’ quanto si legge nel bollettino della Regione sulla base dei dati forniti dall’Usl. Non ci sono stati decessi. I guariti sono 25.



PIEMONTE

Per la prima volta dopo cinque settimane di aumento si registra per il Piemonte una riduzione, seppur lieve, dei casi segnalati. Anche la percentuale di positività dei tamponi si riduce lievemente (da 14.2% a 13.8%). È quanto emerge dal pre-report settimanale del ministero della Salute secondo quanto si apprende da fonti della Regione. In crescita il tasso di occupazione dei posti letto, che passa da 55% a 59% per le terapie intensive e da 61% a 66% per i posti letto di area medica. L’Rt puntuale scende a 0.96 (era 1.17) e l’Rt medio 0.98 (era 1.16). L’incidenza resta superiore a 250 casi ogni 100 mila abitanti.



LIGURIA


LOMBARDIA



PROVINCIA DI TRENTO



PROVINCIA DI BOLZANO

In Alto Adige sono 117 i nuovi casi di Covid-19 emersi nella giornata di ieri su 13.480 tamponi processati. Quattro le persone decedute ieri per un totale di 1.130 da inizio pandemia. Le nuove positivita’ sono 43 su 985 tamponi molecolari esaminati e 74 su 12.495 test antigenici eseguiti. Su 205.105 persone sottoposte a tampone molecolare, 45.646 sono risultate positive. Le persone che hanno avuto almeno un test antigenico positivo sono 24.493. Per quanto concerne i ricoveri, 85 sono i pazienti Covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri, 25 quelli nei reparti di terapia intensiva, 79 quelli nelle strutture private convenzionate e 99 quelli in isolamento nelle strutture appositamente allestite.



FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 11.623 test effettuati sono state riscontrate 720 positività al Covid: 481 da 8.075 tamponi molecolari, con una percentuale di positività del 5,96%; 239 da 3.548 test rapidi antigenici (6,74%). I decessi registrati sono 15. I ricoveri nelle terapie intensive sono 81 (-1) e quelli in altri reparti a 652 (-12). Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.322, con la seguente suddivisione territoriale: 708 a Trieste, 1.744 a Udine, 633 a Pordenone e 237 a Gorizia. I totalmente guariti sono 76.197, i clinicamente guariti 3.875, le persone in isolamento 14.083. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 98.210 persone con la seguente suddivisione territoriale: 18.484 a Trieste, 47.438 a Udine, 19.302 a Pordenone, 11.891 a Gorizia e 1.095 da fuori regione.

Made with Flourish



VENETO

Nelle ultime 24 ore in Veneto sono stati individuati 1.633 nuovi casi di Coronavirus, con 42.612 tamponi effettuati e un’incidenza del 3,83%. I soggetti ricoverati sono 2.242, di cui 1.944 in area non critica e 298 in terapia intensiva. I decessi sono stati 28. “Per ora i dati ci dicono che un contenimento c’e'”, commenta il presidente della Regione Luca Zaia. Al momento la variante inglese e’ prevalente all’88,5%, e quella brasiliana e’ presente all’1,4%.



EMILIA – ROMAGNA

I nuovi casi giornalieri tornano a salire in Emilia-Romagna, attestandosi su 1.809 sulla base di 31.179 tamponi delle ultime 24 ore, mentre il trend in calo prosegue per i ricoveri con circa un centinaio di pazienti in meno negli ospedali: nove in meno nelle terapie intensive (per un totale di  381) e 90 in meno nei reparti Covid (3.337). Le vittime sono 67 e tra queste c’è anche una bimba di 11 anni del Modenese. Si tratta della piccola, gravemente cardiopatica, morta il 26 marzo al Sant’Orsola di Bologna. Nonostante la notizia fosse già circolata, precisa la Regione, il suo decesso è stato inserito soltanto oggi nel report per le verifiche necessarie a confermare in maniera ufficiale la morte per Covid-19.

TOSCANA

Sono 1.631 i positivi in più rispetto a ieri (1.579 confermati con tampone molecolare e 52 da test rapido antigenico). Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 197.005 i casi di positività al Coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,8% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 1.631 nuovi positivi odierni è di 45 anni circa (il 17% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 35% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, il 7% ha 80 anni o più). I guariti crescono dello 0,8% e raggiungono quota 163.197 (82,8% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 17.109 tamponi molecolari e 11.727 tamponi antigenici rapidi, di questi il 5,7% è risultato positivo. Sono invece 11.079 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 14,7% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 28.428, +1,1% rispetto a ieri.

Made with Flourish



UMBRIA

Tornano sotto quota 400 i ricoverati negli ospedali dell’Umbria, oggi 391, 17 in meno di ieri, 57 dei quali, tre in meno nelle terapie intensive. Emerge dai dati sul sito della Regione. In leggera risalita gli attualmente positivi, 4.812, sei in più, legati a 174 nuovi positivi, 165 guariti e tre morti. Nell’ultimo giorno sono stati analizzati 3.120 tamponi e 2.517 test antigenici. Il tasso di positività è del 3 per cento sul totale (ieri 2,8) e del 5,5 (ieri 5,6) sui soli molecolari.



LAZIO

“Oggi nel Lazio, su oltre 17mila tamponi e oltre 20mila antigenici per un totale di oltre 37mila test, si registrano 1.838 casi positivi, 33 decessi e 1.808 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%”. Lo afferma l’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, sottolineando che “timidi segnali positivi sono la diminuzione dei decessi e delle terapie intensive, ma dobbiamo mantenere alta l’attenzione nelle festività di Pasqua. Il valore Rt è stabile a 0.98”.



MARCHE

Sono 487 i positivi rilevato nelle ultime 24 ore nelle Marche. Secondo il Servizio Sanità della Regione, “sono stati testati 5.448 tamponi: 2.989 nel percorso nuove diagnosi (di cui 879 nello screening con percorso Antigenico) e 2.459 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 16,3%)”. Su 487 positivi, 178 sono in provincia di Ancona, 117 in quella di Pesaro Urbino, 89 in quella di Macerata, 49 in quella di Ascoli Piceno, 22 in quella di Fermo e 32 fuori regione. Questi casi comprendono soggetti sintomatici (62), contatti in setting domestico (142), contatti stretti di casi positivi (167), contatti in setting lavorativo (5), contatti in ambiente di vita/socialità (1), contatti in setting assistenziale (1 caso rilevato), screening percorso sanitario (1) e 2 contatti provenienti da fuori regione. Per altri 106 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Sugli 879 test del Percorso Screening Antigenico “sono stati riscontrati 74 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari all’8%”.



ABRUZZO

Sono complessivamente 65508 i casi positivi registrati in Abruzzo dall’inizio dell’emergenza. Rispetto a ieri si registrano 272 nuovi casi (di eta’ compresa tra 1 e 93 anni). (Il totale risulta inferiore in quanto e’ stato sottratto un caso comunicato nei giorni scorsi e risultato duplicato). I positivi con eta’ inferiore ai 19 anni sono 43, di cui 7 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara, 19 in provincia di Chieti e 16 in provincia di Teramo. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 9 nuovi casi e sale a 2145 (di eta’ compresa tra 60 e 94 anni, 2 in provincia di Chieti, 4 in provincia di Teramo, 2 in provincia dell’Aquila e 1 residente fuori regione). Del totale odierno, 2 casi sono riferiti a decessi avvenuti nei giorni scorsi e comunicati solo oggi dalle Asl.

Made with Flourish



CAMPANIA

È in aumento il numero dei casi positivi in Campania. Secondo i dati dell’Unità di Crisi della Regione Campania sono 2.258 i positivi nelle ultime 24 ore (734 sintomatici) su 19.536 tamponi molecolari esaminati. Se ieri il tasso di incidenza era del 10.5% oggi è dell’11,55%. 55 i decessi – 36 deceduti nelle ultime 48 ore, 19 deceduti in precedenza ma registrati ieri – e 2571 i guariti. In merito alla situazione degli ospedali, resta invariato a 160 il numero dei posti letto occupati in terapia intensiva al pari di quelli della degenza, oggi 1586 e ieri un posto in più.



MOLISE



BASILICATA

In Basilicata sono 190 i nuovi casi di positivi al Sars Cov-2 (178 sono residenti) su un totale di 1.388 tamponi molecolari e sono 2 i decessi. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino riferito alle ultime 24 ore. Le persone decedute sono cittadini di Abriola e Potenza. I Comuni con più casi di nuovi contagi sono Matera (33) e Potenza (25). Si registra un ‘cluster’ nell’ospedale Madonna delle Grazie, con almeno 15 casi finora rilevati tra degenti e sanitari e altri tamponi sono in corso di esecuzione e processamento, a seguito della positività rilevata ad un paziente trasferito dall’otorinolaringoiatria alla terapia intensiva (inizialmente era stato ricoverato con tampone negativo). I lucani guariti o negativizzati sono 90, di cui 50 a Potenza e 10 a Matera. Aggiornando i dati complessivi, i lucani attualmente positivi salgono a 4.609 (+86), di cui 4.416 in isolamento domiciliare, mentre sono 14.087 le persone residenti in Basilicata guarite dall’inizio dell’emergenza sanitaria e 431 quelle decedute. Per la vicenda dell’ospedale di Matera sono in aumento i ricoverati nelle strutture ospedaliere lucane, sono 193 (+9): al San Carlo di Potenza 35 nel reparto di malattie infettive, 31 in pneumologia, 11 in medicina d’urgenza, 4 in terapia intensiva e 19 in medicina interna Covid; all’ospedale Madonna delle Grazie di Matera 34 nel reparto di malattie infettive, 20 in pneumologia, 30 in medicina interna Covid e 9 in terapia intensiva. Lieve calo del numero dei posti letto occupati in terapia intensiva, da 14 a 13. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria sono stati analizzati 282.117 tamponi molecolari, di cui 259.968 sono risultati negativi, e sono state testate 168.803 persone.

Made with Flourish



PUGLIA

Oggi in Puglia, a fronte di 13.293 test, sono stati registrati 2.369 casi positivi: 860 in provincia di Bari, 150 in provincia di Brindisi, 131 nella provincia BAT, 562 in provincia di Foggia, 291 in provincia di Lecce, 374 in provincia di Taranto, 5 casi di residenti fuori regione, 4 casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati ed attribuiti. Sono stati inoltre registrati 36 decessi: 19 in provincia di Bari, 6 in provincia di Brindisi, 1 in provincia BAT, 4 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce, 5 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.884.442 test, 142.501 sono i pazienti guariti e 48.032 sono i casi attualmente positivi.



CALABRIA

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 631.063 soggetti per un totale di 671.400 tamponi eseguiti (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al Coronavirus sono 47.480 (+522 rispetto a ieri), quelle negative 583.583. Sono questi i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dal dipartimento Tutela della Salute, che fanno registrare -2 terapie intensive, +207 guariti/dimessi e 4 morti.



SICILIA



SARDEGNA

Sono 45.854 i casi di positività complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 351 nuovi casi e quattro decessi (1.238 in tutto).  In totale sono stati eseguiti 1.012.513 tamponi, con un incremento di 7.247 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi segna per l’Isola un tasso di positività del 4,8%. Sul fronte ospedali, sono 236 i pazienti attualmente ricoverati in reparti non intensivi (+14), mentre restano 34 quelli in intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 14.384. I guariti sono complessivamente 29.770 (+90), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente sono 192.


Sul territorio, dei 45.854 casi positivi complessivamente accertati, 11.580 (+125) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.119 (+47) nel Sud Sardegna, 3.797 (+13) a Oristano, 9.053 (+80) a Nuoro, 14.305 (+86) a Sassari.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: